Sedici volte in Giappone 3214 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
21/05/2018
Questa estate, tutti a Massacre Island. In Triste Tropique, i peggiori toponimi del mondo
20/05/2018
Fotografare Cuba. A Novembre, via al workshop di Viaggiemete
20/05/2018
Sulla strada giusta, con il nostro nuovo Navigatore dell'arte
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Sedici volte in Giappone

   
   
 
Sedici volte in Giappone
pubblicato

Emily Shur visitò per la prima volta il Giappone nel 2004, e all’epoca non aveva la minima idea che ci sarebbe tornata tantissime altre volte, quindici per l’esattezza. Il motivo? Il progetto fotografico "Super Extra Natural”. All’inizio le foto di Shur erano scatti cliché, immagini spesso associate al Giappone, ma con il tempo le cose sono cambiate: la fotografa americana ha iniziato a vedere altro, a sviluppare un legame con quei luoghi e con la cultura di un Paese diversissimo dal suo, e più che documentare, le immagini si presentano come un diario visivo molto personale, che racconta connessioni e stati d’animo provati durante i diversi viaggi. La serie è stata pubblicata per la prima volta quest’anno nel libro intitolato appunto "Super Extra Natural!”, che raccoglie fotografie scattate in undici anni di lavoro, tra il 2004 e il 2016. 
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram