Fino al 20.VIII.2018 - Mao Tongqiang, Archivio Privato - Prometeo Gallery Milano - Mao To... 3096 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/10/2018
Pompei: un'iscrizione cambia la data dell'eruzione che distrusse la città
17/10/2018
Addio a Mel Ramos. L’artista pop che scandalizzò Leo Castelli
16/10/2018
Allestimenti digitali. Ultime settimane per le iscrizioni al Master dell'Università Iuav di Venezia
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 20.VIII.2018
Mao Tongqiang, Archivio Privato
Prometeo Gallery Milano
Mao Tongqiang, Da Shi Tang (la grande mensa)
Ex Chiesa di San Matteo, Lucca

   
  Paola Tognon 
 
Fino al 20.VIII.2018 - Mao Tongqiang, Archivio Privato - Prometeo Gallery Milano - Mao Tongqiang, Da Shi Tang (la grande mensa) - Ex Chiesa di San Matteo, Lucca
pubblicato

Prometeogallery presenta la prima personale in Italia di Mao Tongqiang, tra i grandi maestri dell’arte concettuale cinese. Il progetto, a cura di Marco Scotini, presenta tre grandi installazioni che coinvolgono oltre agli spazi di Milano anche l’ex Chiesa di San Matteo, a Lucca. Archivio Privato, il progetto di Milano, è un’installazione site specific composta da oltre 2000 documenti originali degli anni 1949 - 1979 che mostrano sentenze, multe e dichiarazioni provenienti dalle campagne di rettificazione.  I documenti, che ricoprono per intero le pareti e le mensole dello spazio, sono interi fascicoli che riuniscono le inchieste, le dichiarazioni dettagliate di parenti, amici e colleghi e infine le condanne di cittadini sospetti.   Ai documenti si sovrappongono alle pareti i ritratti dei proprietari terrieri che negli anni ’50, durante la lotta di classe, furono giustiziati per la loro stessa appartenenza sociale.  Con questa annichilente ostensione, che avvolge il visitatore, Mao Tongqiang rende visibile, per narrazioni individuali oscurate e dimenticate, la storia recente della Cina svelando il disorientamento della trasformazione - dall’economia agricola a quella moderna con un mercato globale -  in un paese che dichiara intatta e preservata la propria identità politica.

null
Mao Tongqiang, Da Shi Tang 9

La mostra di Tongqiang prosegue a Lucca con la stessa efficacia e determinazione ma su scala monumentale: nell’aula di San Matteo l’installazione Scriptures 02 dove centinaia di bibbie stanno disposte su tappeti, sgabelli o sedie tradizionali a evidenza del culto, nelle diverse classi sociali,  della religione cattolica importata dal capitalismo occidentale: Nell’abside invece, in una contrapposizione struggente, è  bandita una mensa con vasellame da tavola dell’epoca della Rivoluzione Culturale.  Infine, negli spazi adiacenti a San Matteo, Order, una simbolica Piazza Tienanmen formata da specchi che, come dopo gli spari della polizia, riflettono immagini distorte. 
In queste opere di Mao Tongqiang la raccolta di singole storie e oggetti, la sottoposizione secondo schemi ripetitivi e archivistici che restituiscono l’organizzazione del controllo e della paura ma insieme la simbolica e drammatica costruzione di una scena silente che può svelare il cambiamento esaltato o negato, testimoniano una passione per lo scavo che nega il compromesso con il passato e unisce lo sguardo del visitatore alla riflessione dell’artista.
 
Paola Tognon
Mostre visitate nel maggio e giugno 2018

Dal 12 aprile al 20 agosto 2018
Mao Tongqiang, Archivio Privato
A cura di Marco Scotini
Prometeogallery di Ida Pisani
Via G. Ventura 6, 20134 – Milano / Lunedì – Venerdì 11 – 19 / www.prometeogallery.com
Dal 29 aprile al 20 agosto 2018 
Mao Tongqiang, Da Shi Tang (la grande mensa)

A cura di Marco Scotini / Prometeogallery di Ida Pisani / /Ex Chiesa di San Matteo, Piazza San Matteo 3, 55100 – Lucca /Su appuntamento: chiamare +39 02 83538236 o scrivere a info@prometeogallery.com /www.prometeogallery.com
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Paola Tognon
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram