Africa dei Toto in loop per sempre nel deserto della Namibia 3078 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/02/2019
La Reggia di Versailles come non l'avevate ancora vista. In 3D
15/02/2019
Tutte le poesie di Kandinskij, in un nuovo volume a colori
14/02/2019
Tecnologia in gioco, per l’arte. Una conversazione all’Accademia di Verona
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Africa dei Toto in loop per sempre nel deserto della Namibia

   
   
 
Africa dei Toto in loop per sempre nel deserto della Namibia
pubblicato

La canzone tormentone "Africa” dei Toto risuonerà per sempre nel deserto del Namib, il più antico del mondo, grazie all’artista tedesco Max Siedentopf. Nato in Namibia, l’artista ha voluto omaggiare non solo il suo paese d’origine, ma anche una canzone senza tempo che, a suo parere, "colpisce i nervi giusti”, anche dopo averla ascoltata milioni di volte. L’installazione "Toto Forever” è composta da sei altoparlanti collegati ad un lettore MP3 blu posizionato in cima a blocchi bianchi fissati nella sabbia. Il tutto è pensato, come suggerisce il titolo dell’opera, affinché duri per sempre, nonostante le condizioni climatiche del deserto non lo rendano poi così facile. Grazie alle sue origini, l’artista, e direttore creativo dell’agenzia di comunicazione KesselsKramer, ha pensato al deserto costiero del Namib come il miglior luogo dove posizionare la sua installazione site-specific, sebbene il suo raggiungimento risulti piuttosto difficoltoso. A questo scopo, i fan della band o dello stesso artista, potranno consultare il suo sito web e trovare la mappa del "tesoro” che li condurrà in mezzo alle dune "sonore”. L’opera ha diviso l’opinione delle persone del posto, ma la canzone riuscirà sicuramente ad attirare anche chi è più restio, dal momento che, come ha affermato il batterista dei Toto, "Africa” è stata pensata come scritta da un ragazzo bianco "che non è mai stato lì, e quindi può solo raccontare ciò che ha visto in TV”. Max Siedentopf ci regala un motivo in più per vedere l’Africa dal vivo, non accontentandoci più solo di uno schermo. (Adele Menna)
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram