Il divario tra uomo e donna entra in galleria 3116 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/02/2019
Dopo il restauro a Venezia, la Vecchia di Giorgione è pronta per gli Stati Uniti
17/02/2019
Addio a Bruno Ganz, angelo tormentato e Hitler magistrale
16/02/2019
Puoi prenotare la tua copia del Libro Imbullonato di Depero su Kickstarter
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Il divario tra uomo e donna entra in galleria

   
   
 
Il divario tra uomo e donna entra in galleria
pubblicato

È noto oramai come le donne, quando si parla di prezzi sul mercato, soffrano ancora della competizione con gli uomini: nelle aste le opere d'arte delle donne vendono per circa il 50 per cento in meno rispetto a quelle dei loro colleghi maschi. 
Una nuova ricerca rivela anche l'ineguaglianza nel settore delle gallerie. 
Intervenendo al simposio di Talking Galleries a Barcellona il 21 gennaio, l'economista Clare McAndrew ha esposto come più affermata diventa una donna, meno è probabile che trovi una galleria d'arte che la rappresenti. Se essere affermati è definito come avere un record d'asta, McAndrew ha scoperto che le donne rappresentavano solo il 16 per cento degli artisti più affermati dalle 3.050 gallerie del database di Artsy, la cifra sale al 36 per cento per le donne non affermate, definite qui come quelle il cui lavoro non è mai stato venduto all'asta. 
Un'ulteriore prova del crescente divario è che mentre il 35per cento degli artisti rappresentati da una sola galleria sono donne, tra gli artisti rappresentati da nove o dieci gallerie, meno del 10% sono donne. "Si può praticamente equiparare una più ampia rappresentazione con il successo, quindi le donne sono meno rappresentate o di successo” afferma McAndrew, i cui risultati completi dovrebbero essere pubblicati nel rapporto sul mercato dell'arte di Art Basel, all'inizio di marzo.


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram