Giorgio Andreotta Calò al Pirelli Hangar Bicocca 3078 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Giorgio Andreotta Calò al Pirelli Hangar Bicocca

   
   
 
Giorgio Andreotta Calò al Pirelli Hangar Bicocca
pubblicato

Da questa sera Pirelli Hangar Bicocca ospita la mostra "CITTÀDIMILANO” di Giorgio Andreotta Calò (Venezia, 1979), a cura di Roberta Tenconi, un esteso e articolato progetto che occupa i 1400 metri quadrati dello Shed e mette in luce il complesso procedere metodologico di Andreotta Calò unendo opere create a partire da una decina d’anni fa fino a lavori realizzati per la mostra: «Parte integrante della sua metodologia artistica – ha spiegato la fondazione alla stampa - è la costante rielaborazione e riconfigurazione delle sue opere in base al contesto geografico e culturale in cui vengono esposte: per "CITTÀDIMILANO” l’artista si concentra sulla sua pratica scultorea, presentando in stretto dialogo lavori realizzati dal 2008 a oggi e qui concepiti come parte di un unico paesaggio, che trasforma la percezione dell’ambiente ed evidenzia i legami che intercorrono tra le opere stesse. Per l’occasione Giorgio Andreotta Calò ha inoltre compiuto ricerche sulla storia della società Pirelli, concependo appositamente nuove opere, che portano alla luce narrazioni inedite del passato, come quella del relitto del piroscafo Città di Milano – da cui l’intera esposizione prende il titolo».
Abbiamo chiesto a Roberta Tenconi una breve anticipazione.
Qual è il concept del progetto espositivo "Cittàdimilano"? Che cosa potremo vedere in mostra e come è strutturato il percorso espositivo? 
«”CITTÀDIMILANO" ha l’ambizione di mostrare la ricerca ormai ventennale di Giorgio Andreotta Calò unendo la sua anima più spettacolare - e forse più nota - con quella apparentemente più silenziosa ed effimera. La mostra include alcune delle sue sculture più note - come "Volver” e le serie delle "Clessidre” e delle "Meduse” -  inserite nel paesaggio creato da tre nuove grandi produzioni: l’installazione "Produttivo” (2019) - oltre 1500 metri lineari di carotaggi provenienti dall’archivio della Carbosulcis, l’ultima miniera di carbone attiva in Italia, disposti a terra in orizzontale su tutto il pavimento dello Shed; la visione onirica della città di Milano vista dall’alto dell’ultimo piano del Grattacielo Pirelli impressa attraverso il procedimento della camera oscura e della stampa stenopeica, "Città di Milano” (2019); e infine il film "Senza titolo (Jona)” (2019), che funge da preludio alla mostra e che invita il visitatore a immergersi  in profondità e a navigare fisicamente e simbolicamente tra le opere. La riflessione sul tempo e sui processi di trasformazione di cui si fanno portavoce le singole opere diventa il tema centrale dell’intera mostra che si trasforma nel corso della giornata  in funzione della luce naturale, offrendo un’esperienza totalmente diversa che varia tra giorno e notte, accompagnando il visitatore nel suo viaggio immersivo e di scoperta». (Silvia Conta)

Giorgio Andreotta Calò
"CITTÀDIMILANO”
A cura di Roberta Tenconi
Dal 14 febbraio al 21 luglio 2019
Pirelli Hangar Bicocca
Via Chiese 2, Milano
Opening: 13 febbraio 2019, ore 19
Orari: da giovedì a domenica, dalle 10 alle 22 (chiuso da lunedì a mercoledì)
www.hangarbicocca.org, info@hangarbicocca.org


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram