Tecnologia in gioco, per l’arte. Una conversazione all’Accademia di Verona 3079 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Tecnologia in gioco, per l’arte. Una conversazione all’Accademia di Verona

   
   
 
Tecnologia in gioco, per l’arte. Una conversazione all’Accademia di Verona -
pubblicato

Attraverso quali percorsi, anche ludici, si può creare un’opera? Quanti e quali oggetti dal mondo della tecnologia possono diventare strumenti? Quali sono i punti di incontro tra performance, arte visiva e arte sonora? Di questo e altro si parlerà venerdì, 15 febbraio, alle ore 19, nell’incontro Generare Arte, una conversazione sui temi del gioco, della performance e della tecnologia. L’incontro, organizzato dall’Accademia di Belle Arti di Verona nell’ambito della quinta edizione del Path Festival, rassegna dedicata a musica e cultura elettronica, viene ospitato nella sede del circolo Malacarne di via San Vitale 14. A raccontare la loro esperienza, le istanze e le progettualità alla base delle loro produzioni artistiche e musicali, saranno l’artista visivo Roberto Fassone, che nel corso della conversazione presenterà anche SIBI, il generatore di istruzioni per realizzare potenziali performance, e il musicista Claudio Rocchetti, che nella sua ricerca ha esplorato la densità del suono e i suoi meccanismi interni. L’incontro è introdotto e moderato da Francesco Ronzon, Direttore dell'Accademia di Belle Arti di Verona.
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram