In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Pre... 3082 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/07/2019
Una cooperazione Carabinieri-FBI riporta in Italia due preziosi reperti dagli USA
15/07/2019
Un nuovo libro ci fa entrare nella mente di Jean-Michel Basquiat
13/07/2019
Anche Lucio Battisti arriva su Spotify ma non tutti sono contenti
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf

   
   
 
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
pubblicato

Il 14 giugno, presso la Stadtgalerie Kiel, in Germania, la Fondazione Vaf ha inaugurato la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione VAF. Oltre al video di Silvia Giambrone,  vincitrice di questa ottava edizione, sono visibili i lavori dei finalisti: Nico Angiuli, Davide Balossi, Giulia Berra, Martina Brugnara, Nina Carini, Federica Di Carlo, Andrea Fontanari, Giovanni Gasparro, Emanuele Giuffrida, J&Peg, Dario Maglionico, Domenico Antonio Mancini, Michele Parisi, Susanna Pozzoli, Tania & Lazlo.
La mostra, che la Fondazione VAF organizza ogni due anni, ha come obiettivo principale quello di promuovere i giovani artisti italiani sia nella loro nazione di origine che oltre confine, in due sedi museali rispettivamente in Italia e in Germania.  Il premio infatti, assegnato da una Fondazione Tedesca a giovani artisti italiani under 40, nasce dalla volontà di stabilire un dialogo che oltrepassa i confini dei due Paesi e allo stesso tempo pone a confronto le diverse posizioni artistiche appartenenti alle due nazioni. 
Lo scambio culturale e il dialogo artistico fra l’Italia e la Germania – e i paesi di lingua tedesca – hanno un ruolo importante nell’ambiziosa attività della Fondazione, la quale non si limita a prestare ai musei tedeschi e italiani le opere della sua ricca e pregiata collezione di arte italiana dei secoli XX e XXI, ma pubblica anche testi scientifici su particolari manifestazioni artistiche del Modernismo italiano in edizioni bilingue, tedesco e italiano.  L’altissimo valore della collezione è testimoniato dalla lunga collaborazione con il MART - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto che dal 2001 ospita un significativo nucleo di circa duemila opere in deposito permanente a lungo termine. In occasione della mostra dei finalisti dell’ottava edizione del Premio è stato pubblicato un catalogo, in edizione bilingue tedesco e italiano. (NG) 


Sedi espositive:
MART Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto
15 Marzo – 12 Maggio 2019 
Stadtgalerie Kiel (Galleria Comunale della città di Kiel – Germania)
14 Giugno - 1 settembre 2019 

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram