Dimitri & Gunda 3073 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SPAZIO D'ARTE STELLANOVE ​ Via Stella 9 Mendrisio 6850

Mendrisio - dal 5 dicembre 2010 al 6 gennaio 2011

Dimitri & Gunda

Dimitri & Gunda
"Le menu" aquerello 16,5 x 22cm
 [Vedi la foto originale]
SPAZIO D'ARTE STELLANOVE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Stella 9 (6850)
+41 793867556
dominiquerondez@bluewin.ch
www.stellanove.ch
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

„Il disegno è un’attività che mi permette di concretizzare idee che non riuscirei mai a realizzare sul palco. Apre le porte della mia immaginazione ad innumerevoli possibilità: sulla carta appaiono clown che sanno volare, e io mi rifugio in un mondo fantastico senza palchi né maneggi." (Dimitri)
orario: giovedi 15-19
sabato 10-17
domenica 10-14
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 5 dicembre 2010. ore 11.00
autori: Dimitri & Gunda
genere: personale, disegno e grafica

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Si inaugura domenica 5 dicembre allo spazio d’arte Stellanove di Mendrisio la mostra di Gunda e Dimitri – omaggio a due persone che hanno avuto un ruolo significativo nella gioventù della gallerista. Esposti sono gioielli creati da Gunda e acquerelli e tecniche miste di Dimitri. Due persone molto unite negli ideali; comune una particolare visione della vita che parte dalla loro stessa famiglia e raggiunge il mondo artistico. Da decenni, mano nella mano, realizzano progetti tanto per il mondo del teatro che per l'insegnamento. Hanno sempre rivestito un ruolo importante per la loro comunità e per la vita culturale del Ticino e della Svizzera.

Nelle arti visive, si distinguono l’uno dall’altro: Gunda, spirito forte e indipendente, domina i materiali con delicatezza e fantasia. I suoi gioielli non sono solo decoro di una mano o di un collo; si presentano quasi come dei piccoli palcoscenici con forme generose e stravaganti, mettendo a fuoco le creazioni della natura: dalle pietre rustiche alle semipreziose. Le opere di Gunda spaziano dall' anello-scudo alla collana-pianeta in argento e oro; esprimono grande sensibilità e sono determinate da una rigorosa padronanza del fare artigiano.

Dimitri nella sua dimensione d'artista visivo sta’attorno al piacere ludico; grazie al disegno e alla pittura crea un suo mondo fantastico che gli permette di realizzare ciò che non riuscirebbe a portare sul palcoscenico. Aprendo le porte alla sua immaginazione libera innumerevoli possibilità: come per magia sulla carta appaiono clown che sanno volare, animali e oggetti che si trovano svincolati dalla forza di gravità per danzare in ambienti pieni di colori e di allegria.
“Non sono un pittore, sono un clown che dipinge”, sostiene Dimitri e torna inevitabilmente a riproporci immagini del suo mondo claunesco.

Note biografiche:

Gunda è nata a Basilea e cresciuta a Zurigo. Da giovane lavora come ceramista in Danimarca e nel atelier di gioielleria di suo padre a Zurigo. Segue una formazione presso la Scuola d'arte drammatica a Zurigo. Lavora in ambito di teatri e nel cinema svizzero. Fonda con Dimitri il Teatro di Verscio e poi la Scuola del Teatro Dimitri. Sarà direttrice di entrambi. Disegna ed esegue numerose scenografie per i pezzi teatrali messi in scena da Dimitri.
Estende la sua ricerca nell'arte, prima usando tessuti e dopo un viaggio in Giappone, impiegando carta.
Dal 2002 avvia creazioni di gioielli in argento e in oro. Espone in diverse città svizzere.

Dimitri è nato ad Ascona nel 1935 da padre scultore-pittore e da madre attiva nelle arti tessili.
Apprendista vasaio a Berna, contemporaneamente prende lezioni di recitazione, musica, balletto e acrobazia.
A Parigi frequenta la scuola per mimi di Etienne Decroux e diventa membro della compagnia di Marcel Marceau
e lavora con il clown bianco Maïss nel Circo Medrano.
Nel 1959 si esibisce per la prima volta da solista ad Ascona, seguono tournée in tutto il mondo.
Nel 1971 assieme alla moglie Gunda, fonda il Teatro Dimitri, nel 1975 la Scuola Teatro Dimitri e nel 1978 la Compagnia Teatro Dimitri. Nel 2000 viene annesso il Museo Comico allestito da Harald Szeemann e nel 2010 si inaugura la "Casa del Clown", prossimamente centro internazionale di ricerca sulla comicità (www.teatrodimitri.ch). Numerose esposizioni in Svizzera e all’estero.


 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram