Giorgio Cravero - Silenzi Urbani 3134 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SOUNDTOWN ​ Via Claudio Luigi Berthollet 25 Torino 10125

Torino - dal 17 marzo al 3 aprile 2004

Giorgio Cravero - Silenzi Urbani

Giorgio Cravero - Silenzi Urbani

 [Vedi la foto originale]
SOUNDTOWN
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Claudio Luigi Berthollet 25 (10125)
+39 0116696331 , +39 0116696331 (fax)
soundtown@soundtown.it
www.soundtown.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Questo progetto di Giorgio Cravero attraversa i luoghi di passaggio, i non-luoghi di Marc Augé, osservandone il vuoto, nel momento in cui sono abbandonati dalle vite diurne che li attraversano.
biglietti: free admittance
vernissage: 17 marzo 2004. ore 19.00
genere: fotografia, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Un centro culturale, un bar virtuale per visionari e una rivista on line: da questo cocktail nasce la rassegna fotografica
Lampi fuori nei locali del Centro di Cooperazione Culturale "Soundtown" per tutta la stagione da dicembre 2003 a giugno 2004.

La selezione e presentazione degli autori è curata dal gestore del Mocambo, Fulvio Bortolozzo, già impegnato nel mantenere vivo un bar virtuale in una delle tante periferie della rete all'indirizzo:
www.bortolozzo.net/mocambo.html.


Il quarto appuntamento della rassegna è per mercoledì 17 marzo con la mostra personale di Giorgio Cravero intitolata
SILENZI URBANI

“I luoghi tradizionali presuppongono una società sostanzialmente sedentaria, un microcosmo dotato di confini ben definiti. I "non-luoghi", individuati con acutezza da Marc Augè, sono i nodi e le reti di un mondo senza confini.
Dal punto di vista architettonico i non luoghi sono gli spazi dello standard.
Sono strutture dove nulla è destinato al caso: al loro interno è calcolato il numero dei decibel, dei lux, la lunghezza dei percorsi, la frequenza dei luoghi di sosta, il tipo e la quantità di informazioni". (Luigi Prestinenza Puglisi)

Questo progetto di Giorgio Cravero attraversa i luoghi di passaggio, i non-luoghi di Marc Augé, osservandone il vuoto, nel momento in cui sono abbandonati dalle vite diurne che li attraversano. Come in una sorta di rendez-vous, Cravero arriva sul posto e si appropria di un carattere, di permanenze che emergono durante le ore di sosta, nel silenzio della notte.
 
trovamostre
@exibart on instagram