Konstantin Grcic - Black2 3070 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva ISTITUTO SVIZZERO DI ROMA ​ Via Ludovisi 48 Roma 00187

Roma - dall'undici dicembre 2010 al 19 febbraio 2011

Konstantin Grcic - Black2
[leggi la recensione]

Konstantin Grcic - Black2
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
ISTITUTO SVIZZERO DI ROMA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Ludovisi 48 (00187)
+39 06420421 , +39 0642042420 (fax)
roma@istitutosvizzero.it
www.istitutosvizzero.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Black2 (Black and Square) è la mostra ideata da Konstantin Grcic per l'Istituto Svizzero di Roma, che analizza la presenza della forma squadrata di colore nero nella produzione dell’oggetto contemporaneo.
orario: da martedì a venerdì ore 10.00 - 13.00 / 15.00 - 18.00
sabato ore 15.00 - 19.00
chiuso lunedì, domenica e festivi e dal 24 dicembre 2010 al 6 gennaio 2011
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 11 dicembre 2010. ore 18.30
autori: Konstantin Grcic
note: Grazie a:
Abus, Alessi, American Express, Giorgio Armani Parfums, Authentics, B-Line, BASF, Casio Italia, Chanel, ClassiCon, Comme des Garçons, Danese, Eko Music Group, Fiamm, Gaggenau, Gibson, Gino strumenti musicali, Gira, Hammer, IBM Italia, Leica, Mazda Motor Italia, Moleskine, Muji, Nestlé Italiana, Patagonia Italia, Playsam, Rimowa, Schmincke, Sony Computer Entertainment Italia, Vattenfall Europe Mining AG, Vitra, Zippo Italia.
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Black2 (Black and Square) è la mostra ideata da Konstantin Grcic per l'Istituto Svizzero di Roma, che analizza la presenza della forma squadrata di colore nero nella produzione dell’oggetto contemporaneo.
Attraverso una selezione di cinquanta prodotti più o meno noti (o talvolta persino popolari), Grcic accomuna oggetti disomogenei all’interno di una categoria formale e linguistica omogenea.
Con i suoi ricchissimi valori simbolici, la forma nera e squadrata ha attraversato la storia millenaria delle culture: dalle steli egizie alle tavole della legge consegnate a Mosé; da certe tradizioni ceramiche cinesi alla Caaba islamica, fino all’alchimia e alla pietra filosofale che, secondo la tradizione, avrebbe l’aspetto di un cubo nero. Ma è a partire dal Novecento, con l’età moderna, che la forma nera e squadrata assume un rilievo e una diffusione così ampia da diventare una tendenza formale.

Konstantin Grcic è nato nel 1965 a Monaco, dove vive e lavora. Ha studiato disegno industriale al Royal College of Art di Londra. Nel 1991 fonda lo studio Konstantin Grcic Industrial Design (KGID), specializzato nella creazione di oggetti industriali e di arredamento, architetture di interni e allestimenti di mostre.
Grcic unisce l’essenzialità formale dei suoi oggetti a una ricerca sui materiali e sulla storia del design e dell’architettura. Lavora con alcune tra le più note aziende di design come Magis, Flos, Cassina, Moroso. Dopo averlo nominato Designer of the Year 2010, Design Miami/ gli ha appena dedicato una mostra che presenta le tappe fondamentali della sua carriera. Tra i principali riconoscimenti ha ricevuto inoltre il Wallpaper Design Award (2010), il Silver Delta Award (2009) e l’Honorary Royal Designer for Industry (HonRDI) dalla Royal Society for the encouragement of Arts, Manufactures and Commerce (RSA). Nel 2001 ha vinto il Compasso d’Oro per la lampada May Day di Flos. Nel 2010 è stato in residenza presso l’Accademia Tedesca di Villa Massimo a Roma.
Quest’anno, la Biennale del Design di Saint-Etienne gli ha commissionato una mostra sul tema del comfort. Nel 2009 ha realizzato per la Serpentine Gallery di Londra “Design Real”, un progetto che comprendeva una mostra, un libro e un sito web (www.design-real.com). Alcuni dei suoi oggetti fanno parte di collezioni permanenti di musei come nel caso della lampada May Day, la 360° Chair e 360° Stool, e i Miura Stackable Stools al MoMA di New York, o Scolaro al Centre Pompidou a Parigi.

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram