Gioielli per Milano e il sistema orafo lombardo 3112 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva TRIENNALE DESIGN MUSEUM ​ Viale Emilio Alemagna 6 Milano 20121

Milano - dall'undici gennaio al 6 febbraio 2011

Gioielli per Milano e il sistema orafo lombardo

Gioielli per Milano e il sistema orafo lombardo
Vhernier (Gabriele De Vecchi) Spilla in oro, giaietto nero e diamanti
Milano è una città centrica, le cerchie d’acqua, alimentate dai fiumi milanesi, sono divenute poi di asfalto senza mutare la funzione originaria: mobilità e trasporto. Questa spilla a cerchi concentrici ci ricorda le due principali anulari storiche della città. Una riflessione preziosa su mobilità e centralità
 [Vedi la foto originale]
TRIENNALE DESIGN MUSEUM
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Emilio Alemagna 6 (20121)
+39 02724341 , +39 0289010693 (fax)
www.triennale.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra presenta 40 gioielli realizzati da designer e orafi lombardi che per la prima volta hanno lavorato insieme per dedicare un gioiello a Milano.
orario: Martedì > domenica ore 10.30 > 20.30
Giovedì e Venerdì ore 10.00 > 23.00
Lunedì chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 11 gennaio 2011.
catalogo: a cura di Alba Cappellieri
editore: ELECTA
ufficio stampa: ELECTA
curatori: Alba Cappellieri
autori: Gio Alas, Alessia Ansaldi, Luigi Baroli, Patrizia Bonati, Stefano Boschiroli, Gaspare Buzzati, Giorgio Caffi, Fabio Cammarata, Giovanna Cutolo, Milli de Maria, Gabriele De Vecchi, Isabella Del Bono, Lia Di Gregorio, Manuela Gandini, Nathalie Jean, Marta Laudani, Giorgio Lorenzi, Raffaella Mangiarotti, Sonia Martinelli, Luciana Massironi, Giancarlo Montebello, Beppe Pasciutti, Giuliana Persegani, Alba Polenghi Lisca, Karl Heinz Reister, Federica Rettore, James Riviere, Maddalena Rocco, Marco Romanelli, Paola Strammiello, Panthea Tassi, Emanuela Tersch, Rossella Tornquist, Lucia Venino, Francesco Ventura, Giorgio Vigna, Francesca Villa, Giovanna Vitale, Michele Zanin
genere: design, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Gioielli per Milano presenta quaranta gioielli dedicati a Milano, realizzati da designer e produttori orafi lombardi che per la prima volta hanno lavorato insieme per dedicare un omaggio orafo al capoluogo meneghino. I 40 prototipi sono stati realizzati espressamente per la mostra e rappresentano, secondo la curatrice Alba Cappellieri, professore di design del gioiello al Politecnico di Milano, “l’opportunità per mettere insieme persone e idee, maestri del gioiello e giovani designer, imprenditori e artigiani, ricerca e business, tradizione e innovazione, territorio e globalità, in quel clima di collaborazione capillare che è tipica del sistema produttivo lombardo. A tale visione sistemica si deve, del resto, il riconoscimento di Milano come capitale della moda e del design. Anche per il gioiello il territorio lombardo presenta i medesimi caratteri di eccellenza: la compresenza di progetto, produzione, formazione, promozione e comunicazione ma, contrariamente, a quanto avvenuto per la moda e il design, tali forze non si sono mai coagulate né tantomeno hanno mai avviato progetti condivisi e strategie comuni“.

La prima azione di sistema è stata riunire insieme 14 microimprese orafe (Albor, Alvaro Bossi, Casellato, Maurizio Colombo, Elite Gioielli, Giampiero Fiorini, Gioielli Unici, Gioielmede, Jew & Co., Macrì, Remo Mondia, Silmar, Dante Socci, Maurizio Zanardi) attraverso l’Associazione Orafa Lombarda, il CSO di Mede e il Consorzio Varese Orafi che con il Politecnico di Milano - dipartimenti Indaco (Industrial design, arti e comunicazione) Dig (Ingegneria gestionale) il Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica e Fondazione Politecnico di Milano hanno partecipato al bando regionale Artemide con l’acronimo di Regio (Rete Eccellenza Gioiello).
Alle microimprese di Regio si sono aggiunte altre aziende orafe lombarde, eterogenee per dimensione di impresa e linguaggi espressivi, che sono state abbinate ad altrettanti designer lombardi per realizzare un gioiello per Milano. E’ la prima volta che i principali attori della filiera del gioiello convergono in un progetto comune che sigla la costituzione di un sistema orafo lombardo. Fare sistema rappresenta del resto l’imperativo categorico della contemporaneità, i cui vantaggi sono sia commerciali, perche’ rivolti alle imprese, sia culturali perché indirizzati alla valorizzazione delle risorse territoriali.
E’ nato il gioiello made in Lombardia all’insegna del “bello e ben fatto”!



Aziende partecipanti:
Albor, Antonini, BMC, Elena Bonanomi, Alvaro Bossi, Breil, Breil Tribe, Brioschi Afra, Mario Buccellati, Maurizio Colombo, Ecojewel, Elite Gioielli, Federici, Giampiero Fiorini, Fontana's, Forevermark con CGS, FPM di Marco Picciali, Gioielli Unici, Gioielmede, Invernizzi 1890, Jew & Co., Lazzerini, Macrì, Maschio Gioielli, MCMC, Mondia Gioielli, Muiraquità, Marco Peruccelli, Rossociliegia, Sanlorenzo, Dante Socci, Solis, TIA Jewels, Tornaghi, Vhernier, Maurizio Zanardi.


Designer partecipanti:
Gio Alas, Alessia Ansaldi, Luigi Baroli, Patrizia Bonati, Giuseppe Boschiroli, Elena Bossi, Gaspare Buzzati, Giorgio Caffi, Fabio Cammarata, Giovanna Cutolo, Milli de Maria, Isabella Del Bono, Gabriele De Vecchi, Lia Di Gregorio, Martina Duvia, Manuela Gandini, Nathalie Jean, Alba Polenghi Lisca, Giorgio Lorenzi e Giovanna Vitale, Raffaella Mangiarotti, Sonia Martinelli, Luciana Massironi, Giancarlo Montebello, Giuliana Persegani, Federica Rettore, Karl Heinz Reister, James Rivière, Marco Romanelli e Marta Laudani, Beppe Pasciutti, Maddalena Rocco, Paola Strammiello, Panthea Tassi, Emanuela Tersch, Rossella Tornquist, Secil Ugur, Lucia Venino, Francesco Ventura, Giorgio Vigna, Francesca Villa, Michele Zanin.


Triennale Design Museum
11 Gennaio - 6 Febbraio 2011

Mostra e catalogo
a cura di Alba Cappellieri

Progetto allestimento
Studio Marco Romanelli

Progetto fotografico
LabFoto-Indaco, Dipartimento Indaco, Politecnico di Milano

Catalogo
Electa (Italiano e Inglese)


La mostra include i risultati del progetto “Regio”| Regione Lombardia | Bando Artemide 2010 | partecipanti: Albor, Alvaro Bossi, Casellato, Maurizio Colombo, Elite Gioielli, Giampiero Fiorini, Gioielli Unici, Gioielmede, Jew & Co., Macrì, Mondia Gioielli, Silmar, Dante Socci, Maurizio Zanardi, Associazione Orafa Lombarda, CSO di Mede, Consorzio Varese Orafi, Politecnico di Milano: dipartimento Indaco, Dig (Ingegneria gestionale), Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica.

Coordinamento scientifico
Politecnico di Milano | Facoltà del Design | Dipartimento INDACO

Project Management
Fondazione Politecnico di Milano

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram