Beretta | Cito | Spiluttini - In viaggio 3089 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA CREDITO VALTELLINESE - PALAZZO SERTOLI ​ Piazza Quadrivio 8 Sondrio 23100

Sondrio - dal 10 febbraio al 30 aprile 2011

Beretta | Cito | Spiluttini - In viaggio

Beretta | Cito | Spiluttini - In viaggio

 [Vedi la foto originale]
GALLERIA CREDITO VALTELLINESE - PALAZZO SERTOLI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Quadrivio 8 (23100)
+39 0342522738
creval@creval.it
www.creval.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Verrà raccontato, sotto l’attenta regia di Roberto Mutti, attraverso l’obiettivo di tre fotografi – l’austriaca Margherita Spiluttini, la svizzera Stefania Beretta e l’italiano Francesco Cito – in una mostra documentaristica e fotografica che intende illustrare “a volo d’uccello” l’ardita rete ferroviaria che da ormai più di un secolo garantisce l’osmosi culturale, economica e sociale tra Valtellina, Valchiavenna, Alto Lario, Val Poschiavo ed Engadina.
orario: Galleria Credito Valtellinese e Casa Quadrio Curzio
da martedì a venerdì h. 9.30 – 12.00 / 15.00 – 18.30
sabato e festivi h. 15.00 – 18.30
chiuso il lunedì
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 10 febbraio 2011. ore 18 Sala dei Balli – Palazzo Sertoli
ufficio stampa: STUDIO ESSECI
curatori: Roberto Mutti
autori: Stefania Beretta, Francesco Cito, Margherita Spiluttini
patrocini: e la collaborazione della Ferrovia Retica e del Comune di Tirano.
note: Sedi: Galleria Credito Valtellinese
Sondrio, Piazza Quadrivio n. 8

Casa Quadrio Curzio
Tirano (SO), Via XX Settembre n. 49. Mostra prodotta e organizzata dalla Fondazione Gruppo Credito Valtellinese
genere: fotografia, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Cogliendo l’occasione dei festeggiamenti per il centenario della ferrovia del Bernina - la cui realizzazione avvenne appunto tra il 1907 e il 1910 - e il suo inserimento nella lista World Heritage dell’UNESCO, la Fondazione Gruppo Credito Valtellinese ha deciso di dedicare ai percorsi ferroviari transalpini un’ampia mostra ospitata presso la consueta sede espositiva di Palazzo Sertoli a Sondrio, e Casa Quadrio Curzio a Tirano.
Il tema del paesaggio dei COLLEGAMENTI FERROVIARI fra il sud e il nord delle Alpi centrali verrà raccontato, sotto l’attenta regia di Roberto Mutti, attraverso l’obiettivo di tre fotografi – l’austriaca Margherita Spiluttini, la svizzera Stefania Beretta e l’italiano Francesco Cito – in una mostra documentaristica e fotografica che intende illustrare “a volo d’uccello” l’ardita rete ferroviaria che da ormai più di un secolo garantisce l’osmosi culturale, economica e sociale tra Valtellina, Valchiavenna, Alto Lario, Val Poschiavo ed Engadina.
Così Margherita Spiluttini ha interpretato l’aspetto architettonico delle stazioni e delle infrastrutture ferroviarie: ponti, strade ferrate, pensiline, depositi. Stefania Beretta si è dedicata agli aspetti ambientali e agli attraversamenti d’alta quota, mentre Francesco Cito ha scelto di approfondire gli aspetti antropologici ed umani: la realtà sociale, culturale e multietnica che caratterizza queste strade ferrate ormai storiche.
I tre fotografi hanno vissuto la quotidianità e la straordinarietà di questi percorsi, mescolandosi alle frotte di turisti, e di coloro che il treno lo utilizzano per lavoro e non per diporto.
L’allestimento della mostra è stato concepito secondo un doppio percorso espositivo, costituito sia da fotografie in medio e grande formato che da oggetti e documenti relativi alla storia e all’attualità del sistema ferroviario retico italo -svizzero, quali modelli ferroviari, progetti di tracciati, vecchi biglietti di viaggio …
Usciti da questa mostra non resta che verificare ciò che essa racconta. Magari raggiungendo Tirano, naturalmente in treno, per poi salire sui vagoncini rossi del Bernina Express andando ad esplorare i percorsi delle altre linee che si innervano tra le montagne della Svizzera.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram