Anna Boschi - Post Scriptum 3058 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
18/07/2019
Banksy è ufficialmente l’artista più amato di tutti i tempi dagli inglesi
18/07/2019
Un uomo ha appiccato un incendio in uno studio di animazione giapponese. Almeno 20 morti
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva ORATORIO DI SAN SEBASTIANO ​ Piazza Guido Da Montefeltro 249 Forlì 47100

Forlì () - dal 6 al 22 marzo 2011

Anna Boschi - Post Scriptum

Anna Boschi - Post Scriptum
Anna Boschi, part. IL VOLO DEL POETA, 2005
 [Vedi la foto originale]
ORATORIO DI SAN SEBASTIANO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Guido Da Montefeltro 249 (47100)
+39 0543712317 , +39 054330892 (fax)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Questa mostra, nell'edizione del Centenario dell'8 Marzo, consegna ad una grande artista come Anna Boschi, il testimone di una rappresentazione che vede nel femminile l'elemento di distinzione e valore anche in campo artistico.
orario: tutti i giorni dalle 15,30 alle 19 (lunedì chiuso)
sabato e domenica dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19
Martedì 8 marzo: aperta dalle 15 alle 19.
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 6 marzo 2011. ore 11
curatori: Angelamaria Golfarelli
autori: Anna Boschi
patrocini: dell’Assessorato alle Pari Opportunità e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Forlì
note: Voluta e promossa come ogni anno dall'UDI in occasione della Festa della Donna
genere: arte contemporanea, personale
email: anna.boschi@teletu.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Voluta e promossa come ogni anno dall'UDI in occasione della Festa della Donna, questa mostra, nell'edizione del Centenario dell'8 Marzo, consegna ad una grande artista come Anna Boschi, il testimone di una rappresentazione che vede nel femminile l'elemento di distinzione e valore anche in campo artistico.
Il titolo della mostra trae il suo significato da una locuzione latina che sta per “dopo lo scritto” e che, per nulla casuale, sottolinea l'importanza che questa postilla ha, a conclusione di una lettera, di uno scritto. Come specifica la curatrice infatti, “ciò che colpisce di più, è che, quando lo si scrive, chi lo fa non vuole indicare in realtà una dimenticanza, ma piuttosto quel qualcosa che si vuole evidenziare, confidando che segnalato come ultima informazione, non venga ignorato. Quasi un sottolineare con garbo e discrezione che a quelle ultime parole sono consegnate tutte le speranze di quanto ci sta veramente a cuore”. Ed è in questo senso che questa mostra agisce la sua reale accezione, attraversando il percorso artistico di Anna Boschi, in un periodo che va dal 1990 al 2010. Passando dalle serie Uni-versi alle serie Scritture, con soste volute sul Volo del Poeta e sull'Omaggio al poeta, (dedicato a Guillermo Deisler) fino ai lavori che manifestano senza equivoci i NO alla violenza, ai soprusi, alle discriminazioni.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram