Dreamtime. Lo spirito dell’arte aborigena #2 3079 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MAN - MUSEO D'ARTE DELLA PROVINCIA DI NUORO ​ Via Sebastiano Satta 15 Nuoro 08100

Nuoro - dal 6 maggio al 28 agosto 2011

Dreamtime. Lo spirito dell’arte aborigena #2

Dreamtime. Lo spirito dell’arte aborigena #2
MAN - MUSEO D'ARTE DELLA PROVINCIA DI NUORO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Sebastiano Satta 15 (08100)
+39 0784252110 , +39 0784252110 (fax)
info@museoman.it
www.museoman.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Dreamtime. Il linguaggio dell’arte aborigena è il titolo della seconda parte della mostra sull’arte aborigena
orario: da martedì a domenica 10-13 - 16.30-20.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 6 maggio 2011. ore 19
ufficio stampa: STUDIO ESSECI
patrocini: La mostra è un progetto del MAN_Museo d’Arte della Provincia di Nuoro in collaborazione e con il patrocinio della Regione Sardegna, il Ministero degli Affari Esteri Italiano, l’Ambasciata Italiana a Canberra, l’Ambasciata Australiana a Roma, l’Istituto Italiano di Cultura, il Consolato di Melbourne.
note: Mostra organizzata e coordinata dalla Start srl
Segreteria Organizzativa: Giovanna Gotti
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Dreamtime. Il linguaggio dell’arte aborigena è il titolo della seconda parte della mostra sull’arte aborigena che verrà ospitata al MAN dal 6 maggio al 28 agosto.
Lo sguardo prolungato sull’arte aborigena, iniziato a febbraio con la prima tranche del progetto che ha portato in Sardegna l’imponente corpus di opere di artisti australiani contemporanei, è così perfezionato da questa nuova esposizione che, come la precedente, include artisti di riconosciuta fama e artisti emergenti, che si stanno affermando nel panorama internazionale. Anche questa nuova selezione di lavori, rappresentativi di un territorio vastissimo che si estende da Victoria fino al Qeensland, presenta autenticamente tutta l’arte aborigena contemporanea nel suo attuale stato d’evoluzione, rifuggendo da qualsiasi visione statica degli stereotipi che spesso vengono attribuiti a queste culture.
La forza iconografica delle opere in mostra e la loro simbologia primitiva e arcaica, confermano ancora una volta le tante analogie con la cultura sarda primigenia, archeologica e identitaria, creando un grande gioco di rimandi e risonanze che dall’apparentemente altro come l’arte proveniente da un continente agli antipodi (che però ha sempre avuto una condizione di insularità non solo geografica) ci riporta alle evidenze e ricchezze del territorio che noi abitiamo.

La mostra è un progetto del MAN_Museo d’Arte della Provincia di Nuoro, in collaborazione e con il patrocinio della Regione Sardegna, il Ministero degli Affari Esteri Italiano, l’Ambasciata Italiana a Canberra, l’Ambasciata Australiana a Roma, l’Istituto Italiano di Cultura, il Consolato di Melbourne.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram