Tamo. Tutta l'Avventura del Mosaico 3072 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CHIESA DI SAN NICOLO' ​ Via Nicolò Rondinelli 6 Ravenna 48100

Ravenna - dal 20 maggio 2011 al 20 maggio 2012

Tamo. Tutta l'Avventura del Mosaico

Tamo. Tutta l'Avventura del Mosaico
CHIESA DI SAN NICOLO'
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Nicolò Rondinelli 6 (48100)
+39 0544213371
www.ravennantica.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La nuova cittadella del mosaico arricchirà l’offerta
artistica e culturale di RavennAntica per il grande pubblico
orario: tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 20 maggio 2011.
catalogo: in mostra
editore: SKIRA
curatori: Carlo Bertelli
genere: documentaria, archeologia, arte antica, inaugurazione
email: press@ravennantica.org

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Tamo acquisirà nuovi spazi e diventerà biennale.
L’inaugurazione è prevista il 20 maggio.
Il 20 s’inaugura e il 21 maggio 2011 aprirà al pubblico “Tamo.
Tutta l’avventura del mosaico” nella splendida cornice di San
Nicolò. La nuova cittadella del mosaico arricchirà l’offerta
artistica e culturale di RavennAntica per il grande pubblico
La realizzazione di “Tamo. Tutta l'Avventura del mosaico” è al centro dell’attuale
stagione della Fondazione RavennAntica, che sta allestendo, nel cuore di
Ravenna, un grande centro espositivo innovativo, versatile e multiforme
dedicato al mosaico. L’inaugurazione del nuovo allestimento museale
permanente nel Complesso di San Nicolò, inizialmente annunciata per Pasqua,
è stata posticipata di qualche settimana, esattamente al 20 maggio (con
apertura al pubblico il giorno successivo).
La ragione è presto spiegata: RavennAntica già da tempo sta trattando per
avere la concessione in uso di nuovi locali dei chiostri appartenenti al
prestigioso Complesso di San Nicolò.
La trattativa è in dirittura d'arrivo e, pertanto, il progetto “Tamo” può
crescere per dimensione ed importanza, trasformandosi in un progetto
biennale: la prima parte del centro, relativa all'allestimento della chiesa
inaugurerà, appunto, il 20 maggio di quest'anno mentre la seconda
parte, relativa ai chiostri, verrà ultimata nel 2012.
San Nicolò - dal 2004 teatro di grandi mostre archeologiche allestite da
RavennAntica - cambierà volto nel biennio per far scoprire ai ravennati e al
pubblico italiano e internazionale un approccio originale e affascinante all’arte
musiva nella città dei mosaici.
Il complesso diventerà un grande contenitore dove troveranno sede
un’esposizione permanente di mosaici provenienti dal contesto di Ravenna e
del suo territorio, nell’arco temporale che va dal I° secolo al VII° secolo d.C e
racconterà l’insieme della grande storia, tradizione e cultura musiva del
territorio, spaziando fino al XIII° secolo; uno spazio riservato a esposizioni
temporanee; due laboratori didattici teorici-pratici con attività formative per le
istituzioni scolastiche, in grado di coniugare divertimento e apprendimento a
beneficio di ragazzi e docenti.
Infine, una sezione multimediale illustrerà la storia del mosaico seguendo il filo
del lavoro nella sedimentazione lenta della tradizione che si è rinnovata nel
costante dialogo con le altre espressioni artistiche.
Il progetto “Tamo”, curato dal Professor Carlo Bertelli, è affidato ad un
comitato scientifico composto da Giovanna Bucci, Chiara Guarnieri e
Paolo Racagni. L’allestimento è progettato dall’architetto Paolo Bolzani
mentre il catalogo della mostra, edito da Skira, è curato dall'archeologa
Giovanna Montevecchi. L’intero percorso si svilupperà con l’ausilio di soluzioni
multimediali e interattive, particolarmente adatte ad un pubblico giovane.
All'interno del nuovo allestimento, Panebarco & C. e Touchwindow Srl, due
giovani imprese nate nel nostro territorio e costituite da giovani leader delle
nuove tecnologie (che in partnership con una terza azienda, Intera Srl, hanno
recentemente dato vita al marchio Seeover) si occupano dello sviluppo dei
contenuti multimediali e delle installazioni interattive.
Grazie alle consulenze di Paolo Racagni, Giovanna Bucci e Giovanna
Montevecchi Panebarco & C. e Touchwindow Srl stanno realizzando:
- applicativi interattivi multitouch fruibili tramite tavoli touchscreen che
permetteranno al pubblico di esplorare in maniera interattiva un cantiere
antico, una bottega dell'Ottocento e un laboratorio contemporaneo,
interagendo con le figure protagoniste dei tre scenari;
- installazioni che permetteranno di navigare all’interno di un enorme catalogo
interattivo di mosaici suddivisi per epoche, temi e tecniche;
- un video divulgativo dal taglio cinematografico che, grazie a ricostruzioni 3d e
a sequenze di immagini d'archivio, renderà conto delle principali
trasformazioni degli edifici residenziali partendo dalle domus romane fino ad
arrivare ad esempi di palazzi tardoantichi.
In un grande tavolo interattivo multiutente i visitatori potranno scoprire,
utilizzando le proprie mani, la diffusione del mosaico nel bacino del
Mediterraneo.
La cifra stilistica scelta e il taglio contemporaneo del montaggio sono un
omaggio allo stile rapido e conciso del videoclip.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram