Flussidiversi 2011 3132 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SEDI VARIE ​ Caorle 30021

Caorle (VE) - dal 27 al 29 maggio 2011

Flussidiversi 2011

Flussidiversi 2011
SEDI VARIE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
(30021)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

A raccogliere il testimone di Flussidiversi dalle mani di Patrizia Valduga sarà il poeta magiaro Géza Szocs . Sarà lui il padrino della edizione 2011 di Flussidiversi, il grande meeting che riunisce ogni anno a Caorle, nella Laguna veneta i poeti della Comunità dell'Alpe Adria, vale a dire di regioni dell'Italia settentrionale, della Slovenia, della Croazia, vicina Austria e delle aree limitrofe
vernissage: 27 maggio 2011.
ufficio stampa: STUDIO ESSECI
genere: incontro - conferenza
web: flussidiversi.jimdo.com

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa

A raccogliere il testimone di Flussidiversi dalle mani di Patrizia Valduga sarà il poeta magiaro Géza Szocs . Sarà lui il padrino della edizione 2011 di Flussidiversi, il grande meeting che riunisce ogni anno a Caorle, nella Laguna veneta i poeti della Comunità dell'Alpe Adria, vale a dire di regioni dell'Italia settentrionale, della Slovenia, della Croazia, vicina Austria e delle aree limitrofe.

L'appuntamento con i poeti di questo ampio territorio compreso tra Adriatico e nord delle Alpi è annunciato per il 27, 28, 29 maggio nei campielli e sul lungomare della antica città veneta di Caorle.

La manifestazione, che ha assunto alla sua quarta edizione, una autorevolezza ed una attrattività oggettivamente internazionali è promossa dalla Regione del Veneto, dal Comune di Caorle e dalla Comunità Alpe Adria.

Davvero singolare la figura di Géza Szocs, grande "testimone" della edizione 2011 di Flussidiversi. Géza Szocs ( Marosvásárhely, 1953) è ungherese di origini rumene.
Poeta tra i maggiori del suo Paese è viceministro alla cultura del Governo di Budapest dopo essere stato parlamentare e figura intellettuale di riferimento nella vicina Romania, Paese dal quale era stato espulso nel 1982 dopo l'arresto e la detenzione per attività sovversive. Alla fine del regime, tornato a Bucarest è stato eletto membro di quel Parlamento.
Questa sua transnazionalità lo ha portato a esprimersi correttamente in cinque diverse lingue, tra cui l'italiano. Come poeta ha pubblicato una decina di raccolte tradotte in molte lingue.
Ma Géza Szocs non è solo poeta e uomo politico, è un intellettuale a tutto tondo: romanziere, saggista, traduttore, drammaturgo, editore, oltre che uomo di punta della gestione politica della cultura prima in Romania ed ora in Ungheria. Nel maggio del 2009, per il suo apporto alla cultura europea il Vienna European Academy gli ha conferito il suo prestigiosissimo Premio annuale.

Com'è nella tradizione di Flussidiversi, anche Géza Szocs "firmerà" la sua annata culturale a Caorle incidendo sulla scogliere del lungomare della cittadina dei versi appositamente composti. Andranno ad affiancare quelli fissati sulla pietra da Andrea Zanzotto, da Christoph Wilhelm Aigner e da Patrizia Valduga, testimoni della manifestazione rispettivamente nel 2008, 2009 e lo scorso anno.

Informazioni: www.caorle.eu
http//flussidiversi.jimdo.com
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram