Fabio Weik - Media Reliquiae 3066 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/01/2019
Slitta la data di apertura del parco a tema Studio Ghibli di Hayao Miyazaki
14/01/2019
Smorfie su richiesta. Al Macro Asilo, le performance face to face di Pino Boresta
13/01/2019
Messico: trovato il primo tempo dedicato al culto di Xipe Tótec, risale a circa 1000 anni fa
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva COMBINES XL ​ Via Montevideo 9 Milano 20144

Milano - dal 16 giugno al 14 settembre 2011

Fabio Weik - Media Reliquiae

Fabio Weik - Media Reliquiae

 [Vedi la foto originale]
COMBINES XL
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Montevideo 9 (20144)
+39 028323229
info@combines.it
www.combines.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Combines XL presenta Fabio Weik. Nato come writer, da tempo percorre una ricerca artistica basata sulle questioni del mondo post-moderno; tra questi, affronta temi come il ruolo dei mass media nella società contemporanea, lʼirresponsabilità di questi ultimi e lʼautonomia dellʼindividuo-spettatore.
orario: Lunedì 15.15-19.15
Dal martedì al sabato 11.00 - 14.30 / 16.00 - 19.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 16 giugno 2011. dalle 18.00 alle 22.00
catalogo: in galleria.
autori: Fabio Weik
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Lo spazio Combines XL, giovedì 16 giugno, presenta una mostra personale del giovane artista Fabio Weik. Nato come writer, Weik da tempo percorre una ricerca artistica basata sulle questioni premi- nenti del mondo post-moderno; tra questi, affronta temi come il ruolo dei mass media nella società contemporanea, lʼirr/responsabilità di questi ultimi e lʼautonomia dellʼindividuo-spettatore. Nella mostra Media reliquiae, lʼartista presenta una sua personale riflessione sui mezzi dʼinformazione di massa, dalle immagini e notizie trasmesse, ai messaggi veicolati. Lʼesposizione si compone di opere su tela, installazioni e video, realizzate per lʼoccasione.In un paesaggio da requiem, teschi soffocati dal colore, emergono da tele di monoscopi o test color, ovvero immagini trasmesse al termine delle trasmissioni televisive; una grande installazione di banconote da 0,35 centesimi di euro, cela teschi sepolti dal peso della truffa del signoraggio; sculture realistiche di crani umani mostrano in trasparen- za frammenti essenziali dei pensieri assimilati. Eʼ tutto ciò che rimane del servizio di broadcasting di notizie che giornalmente vengono proposte al pubblico da un sistema dʼinformazione monopolizzato. Le opere sono reliquie dellʼinformazione, che sopravvivono nella mente di chi le ha lette, di chi le ha ascoltate, di chi le ha guardate. Come un corpo morto si sgretola mangiato dal tempo, tali notizie sono destinate a trasformarsi in polvere.
In occasione della mostra sarà pubblicato un volume monografico dedicato allʼartista.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram