Cristiano Berti - Vertigine del Reale 3063 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MOLE VANVITELLIANA ​ Banchina Giovanni Da Chio 28 Ancona 60121

Ancona - dal 18 febbraio al primo aprile 2012

Cristiano Berti - Vertigine del Reale
[leggi la recensione]

Cristiano Berti - Vertigine del Reale
[leggi la recensione]
AlternateTakes
 [Vedi la foto originale]
MOLE VANVITELLIANA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Banchina Giovanni Da Chio 28 (60121)
Mole Vanvitelliana
+39 0712225038 , +39 0712225038 (fax)
info@lamoleancona.it
www.lamoleancona.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Nei suoi viaggi di esplorazione della realtà, Berti predilige situazioni di marginalità sociale che per propria natura sono cariche di potenzialità sovversive del senso comune
orario: dal giovedì alla domenica 15:30-19:30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 18 febbraio 2012. ore 18.30
catalogo: in galleria. testo critico di Luigi Fassi
editore: ALLEMANDI
ufficio stampa: vertiginedelreale@fuorizona.org
curatori: Gabriele Tinti
autori: Cristiano Berti
patrocini: Regione Marche, Provincia di Ancona e Comune di Ancona
note: domenica 18 marzo alle ore 18:00 Fuorizona Artecontemporanea organizza un incontro con l'artista, l'autore del testo critico Luigi Fassi e il curatore della mostra Gabriele Tinti, introdotto dall'Assessore alla Cultura della Provincia di Ancona Carlo Pesaresi, presso le sale del Museo Omero alla Mole Vanvitelliana (ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti).
genere: fotografia, arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa

Cristiano Berti alla Mole Vanvitelliana di Ancona: unviaggio tra le sorprese della realtà





La MoleVanvitelliana accoglie la mostra Vertigine del reale di Cristiano Berti, artista torinese cheda qualche anno vive nelle Marche.

L'ampia mostra, che inaugurail 18 febbraio alle 18:30, comprende lavori prevalentemente realizzati con procedimenti fotografici, digitalie di stampa industriale ma anche, in alcuni casi, costituiti da oggetticonsumati e dismessi usati dall'artista come feticci a cui dare nuovo senso.

Elemento comune è il riferimento costante alla realtà, maimanipolata nei suoi dati di partenza, sempre riletta in una chiave capace dirivelarne le anomalie, le storie nascoste e cadute nell'oblio, le assurdità.Nei suoi viaggi di esplorazione della realtà, Berti predilige situazioni di marginalità sociale che perpropria natura sono cariche di potenzialità sovversive del senso comune. Dallosguardo ravvicinato a questi microcosmi nascosti escono opere di arte visivasenza retorica, in cui è possibile ascoltare la voce dei protagonisti senzainutili filtri ed in cui è evidente l'assenza di ogni intento ammonitore, nétantomeno moralizzatore, da parte dell'artista. Berti si propone quindi come strumentocapace di riflettere e amplificare queste storie minori, portandole ai nostriocchi e alle nostre orecchie.

Via via sfilano paesaggi anonimi che si rivelano esserescenari di delitti consumati molto tempo fa, gli edifici delle ambasciatesomale abbandonate al loro destino nel '91, scorci di viali torinesi che celanoinattese antropologie esotiche, i volti degli attori di secondo piano delcinema italiano a cui la sorte ha riservato una fine orrenda. E poi bagagli smarriti sui treni, i calchi di artiamputati, lotti di arnesi da scasso sequestrati ai ladri e messi all'astadall'autorità giudiziaria, la grande foresta degli alberi di natale dismessi.Infine momenti in cui la parola prende il sopravvento, come l'autoritrattoacustico della giovane africana intenta a raccontare gli eventi che hannolasciato una traccia sulla sua pelle, o il viaggio di Ferko e Martinka verso ilvillaggio ceco di Lety, luogo simbolo dell'Olocausto Rom.



Vertigine del Reale è l’occasione per fare ilpunto su di un’opera tra le più interessanti del panorama artisticocontemporaneo. Per la prima volta vengono accostatetra loro opere che sono state finora esposte singolarmente e che, da questoaccostamento, ricevono ulteriori chiavi di lettura e interpretazione.



La mostra Vertigine del Reale, a cura di GabrieleTinti, è organizzata da Fuorizona ArteContemporanea in collaborazionecon il Museo Omero, anche al fine di renderla accessibile al pubblico nonvedente.

È realizzata con il patrocinio della Regione Marche,della Provincia di Ancona e del Comune di Ancona e con il supporto diAbet Laminati Spa, Banca dell'Adriatico e Unipol Assicurazioni.



Accompagna la mostra un catalogo edito dalla UmbertoAllemandi & C. con un testocritico di Luigi Fassi.


L'artista

Cristiano Berti(Torino, 1967) è un artista che vive e lavora tra Jesi e Torino. Opera senzaalcuna preoccupazione di tipo stilistico. Ciò non toglie che la sua linea diricerca possa essere definita come particolarmente rigorosa e coerente nelpanorama italiano e internazionale e che possano rintracciarsi dei fattoricomuni tra le varie opere realizzate in questi ultimi anni, spessoprivilegiando aspetti partecipativi, collaborativi e processuali. Tra questielementi di continuità c'è il gusto dell'autore per opere in cui l’apparenzaformale viene di volta in volta complessificata, contraddetta o resa ambigua.

Berti ha esposto inmostre personali e collettive in Italia e all’estero. Tra le più recenti visono le personali da P74 Center (Lubiana, 2010); Sala Uno (Roma, 2008); Stanica(Žilina, Slovacchia, 2008); Fuorizona (Macerata, 2010, 2007, 2005); Carbone.to(Torino, 2006, 2003, 2000); AOCF58, Roma (2006, 2004, 2001) e le collettive DaGuarene all’Etna 1999-2009 (Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Guarene,2009); Artist-Citizen: Contextual Art Practices (49th October Salon,Belgrado, 2008); Speaking Volumes (Holter Museum of Art, Helena, USA,2008); Sexwork. Kunst Mythos Realität (NGBK, Berlino, 2006) e BigSocial Game (BIG Torino 2002 - 2.a Biennale Internazionale di Torino,2002). Ha partecipato con opere di videoarte a numerosi festivalinternazionali.

http://www.cristianoberti.it



UFFICIO STAMPA:

Cristina Ferroni

335 8323956

vertiginedelreale@fuorizona.org
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram