Inaugurazione del restaurato monumento a Giuseppe Mazzini 3077 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SEDI VARIE ​ - Tarquinia 01016

Tarquinia (VT) - gio 15 marzo 2012

Inaugurazione del restaurato monumento a Giuseppe Mazzini

Inaugurazione del restaurato monumento a Giuseppe Mazzini
SEDI VARIE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
- (01016)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Giovedì 15 marzo alle ore 11.00 a Tarquinia si svolgerà la cerimonia di inaugurazione del monumento restaurato in occasione del 150° Anniversario dell'Unità d'Italia.
vernissage: 15 marzo 2012. ore 11.00
ufficio stampa: STUDIO ESSECI
genere: presentazione, inaugurazione

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa

Giovedì 15 marzo alle ore 11.00 a Tarquinia si svolgerà la cerimonia di inaugurazione del monumento restaurato in occasione del 150° Anniversario dell'Unità d'Italia.

L'Iniziativa rientra nel progetto "I Luoghi della Memoria" finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nell'ambito delle Celebrazioni del 150° anniversario dell'Unità d'Italia. I lavori sono stati coordinati dall'Unità Tecnica di Missione in cooperazione con la Soprintendenza per i Beni Storico Artistici ed Etnoantropologici del Lazio.


A 50 anni dalla morte di Giuseppe Mazzini il comune di Tarquinia si attiva per erigere un monumento in memoria del patriota ligure: l'artefice e il sostenitore della proposta è Menotti Pampersi, tipografo pubblicista ed editore di fede repubblicana che ha il merito di coinvolgere in questo progetto l'artista Ettore Ferrari (Roma, 1845 - Roma 1929) l' esponente più autorevole della scultura post unitaria celebrativa degli eroi del Risorgimento.
Ferrari, a cui si devono tra le altre le statue di Garibaldi a Vicenza, Pisa e Rovigo e il grande monumento a Giuseppe Mazzini sull'Aventino di Roma, già nel maggio del 1922 presenta il progetto del monumento che realizza gratuitamente in nome della sua battaglia in difesa degli ideali democratici contro il nascente regime fascista. Proprio a causa del regime fascista il busto, seppur concluso nel 1923, deve aspettare 9 anni per essere completato e collocato sul basamento attuale.
Il monumento nel suo complesso è costituito dal busto bronzeo del Mazzini poggiante su un basamento quadrangolare a gradini in travertino su cui è inserita una colonna di granito grigio con la base e il capitello in marmo di Carrara, sormontata da un'aquila bronzea.

A seguito di un dettagliato e preciso esame delle situazioni critiche, l'intervento di restauro si è articolato in accurate operazioni di pulitura e nel consolidamento delle superfici decoese individuate principalmente nei blocchi del basamento.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram