Jasmine Pradissitto - Transitions 3071 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/10/2018
Dopo 25 anni la statua di Zeus in trono torna a Baia
20/10/2018
Notturni da Chopin a Carlo Mattioli. All’Auditorium di Parma, concerto dedicato all’artista
20/10/2018
Il Sub-Marine di Giusva Pecoraino approda a Palermo

+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CAFFE' PEDROCCHI ​ Via III Febbraio 1848 15 Padova 35122

Padova - dal 16 al 30 aprile 2012

Jasmine Pradissitto - Transitions

Jasmine Pradissitto - Transitions
CAFFE' PEDROCCHI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via III Febbraio 1848 15 (35122)
+39 049 8781231
pedrocchi@2night.it
www.caffepedrocchi.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Da ex-fisico con un dottorato presso UCL a raffinata artista , (Goldsmiths e London Metropolitan), Jasmine riesce con le sperimentazioni date dalle leggi della fisica, a creare delle opere di particolare interesse che invitano alla ricerca ed alla conoscenza della
materia trasformando la stessa in maniera evanescente, fluida e viva
biglietti: free admittance
vernissage: 16 aprile 2012.
curatori: Laura Angelini
autori: Jasmine Pradissitto
genere: arte contemporanea, personale
email: artsandvenice@libero.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Jasmine Pradissitto, è nata in Inghilterra a Taunton nel Somerset il 26 gennaio 1966, da
genitore italiano e madre francese.
Da ex-fisico con un dottorato presso UCL a raffinata artista , (Goldsmiths e London
Metropolitan), Jasmine riesce con le sperimentazioni date dalle leggi della fisica, a creare
delle opere di particolare interesse che invitano alla ricerca ed alla conoscenza della
materia trasformando la stessa in maniera evanescente , fluida e viva.
I suoi dipinti in bitume o la luce della plastica, sono una gestuale astrazione nella spirale
del ventunesimo secolo.
I processi ed esperimenti basati sulle leggi fisiche in uso; sia come sperimentazioni di
gravità in una singola linea, o esplorazioni di 'colore dinamico con la luce e la plastica.
Con sede a Londra, ha esposto con grande successo presso 'Illumini' in Hoxton a
settembre di quest'anno.
La sua prima personale in Regent's Place nel 2009 (con Emineo) dove è stata candidata
per diversi premi tra cui, il Celeste Painting Prize ,il Lauteiri Moores and Creekside ed ha
vinto il premio per la Vita nel Disegno presso il 'Working Men's College'.
Recentemente ha esposto alla Mascells Gallery ed alla Galleria Alpan in New York.
Attualmente, è parte del progetto 'Precious', museo itinerante a (Brighton) dove ha
esposto con Angela Morris-Winmill, stilista di moda.
Nelle sue opere c'è una ricerca di astrazione della materia dove le compagini si
amalgamano ed evocano un tipo di prospettiva femminile ricordando Jackson Pollock
attraverso Issay Miyake.
Come “Visiting Artist in Residence” presso l'Università di Portsmouth, ha iniziato una
collaborazione entusiasmante con Jon Adams (Turbine Hall, Tate), Le opere di luce
verranno tradotte in suono e tutti gli effetti sonori legati alla luce, verranno sperimentati
sulla base della Tavola Periodica .
Ha esposto in Mostre collettive in Giappone, America, Europa e Russia riscuotendo grande curiosità ed interesse nel pubblico.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram