Omaggio a Bruno Zevi di Gaetano Pesce 3083 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
Il Ninfeo degli Specchi torna alla luce, con zampilli e scherzi d'acqua
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva LA GALLERIA NAZIONALE ​ Viale Delle Belle Arti 131 Roma 00196

Roma - dal 23 ottobre 2012 al 27 gennaio 2013

Omaggio a Bruno Zevi di Gaetano Pesce

Omaggio a Bruno Zevi di Gaetano Pesce
LA GALLERIA NAZIONALE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Delle Belle Arti 131 (00196)
+39 06322981
gan-amc.uffstampa@beniculturali.it
lagallerianazionale.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Per festeggiare i dieci anni della Fondazione Bruno Zevi, martedì 23 ottobre 2012 la Facoltà di Architettura - Sapienza Università di Roma e la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea ospitano una conferenza e una mostra del grande scultore, designer e architetto Gaetano Pesce.
Dopo i saluti di Renato Masiani, Preside della Facoltà di architettura e di Adachiara Zevi, Presidente della Fondazione Bruno Zevi, alle ore 11.00 la conferenza di Gaetano Pesce “L’architettura è noiosa” sarà presentata da Tonino Paris, professore ordinario e direttore del Dipartimento DATA presso la Facoltà di Architettura - Sapienza Università di Roma.
La mattinata si concluderà con la proiezione del video “La Fondazione Bruno Zevi 2002-2012” realizzato da Emiliano Auriemma, la presentazione del quarto annuario della Fondazione Bruno Zevi (2010-2012) e l’annuncio del vincitore della sesta edizione del Premio Bruno Zevi per un saggio storico-critico.
orario: martedì - domenica dalle 8.30 alle 19.30
mostre martedì - domenica dalle 10.30 alle 19.30
(la biglietteria chiude alle 18.45)
Chiusura il lunedì
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 23 ottobre 2012. ore 18.00
editore: ELECTA
curatori: Adachiara Zevi
autori: Gaetano Pesce
genere: arte contemporanea
email: info@fondazionebrunozevi.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Per festeggiare i dieci anni della Fondazione Bruno Zevi, martedì 23 ottobre 2012 la Facoltà di Architettura -
Sapienza Università di Roma e la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea ospitano una conferenza e una
mostra del grande scultore, designer e architetto Gaetano Pesce.
Dopo i saluti di Renato Masiani, Preside della Facoltà di architettura e di Adachiara Zevi, Presidente della
Fondazione Bruno Zevi, alle ore 11.00 la conferenza di Gaetano Pesce “L’architettura è noiosa” sarà presentata
da Tonino Paris, professore ordinario e direttore del Dipartimento DATA presso la Facoltà di Architettura -
Sapienza Università di Roma.
La mattinata si concluderà con la proiezione del video “La Fondazione Bruno Zevi 2002-2012” realizzato da
Emiliano Auriemma, la presentazione del quarto annuario della Fondazione Bruno Zevi (2010-2012) e l’annuncio
del vincitore della sesta edizione del Premio Bruno Zevi per un saggio storico-critico.
Alle ore 18.00, sarà inaugurata la mostra “Omaggio a Bruno Zevi anticlassico”, 50 bassorilievi in resina
flessibile colorata della Biblioteca Laurenziana di Michelangelo, realizzati da Gaetano Pesce per il decennale della
Fondazione Bruno Zevi.
Negli ultimi 30 anni, ho cercato di restituire all’architettura la sua capacità di essere “utile”, citando immagini figurative riconoscibili,
comunemente associate alla vita di strada e alla cultura popolare, e creando nuove tipologie. Mi sforzo di trovare nuovi materiali che si
adattino alla logica del costruire, fornendo al contempo prestazioni che rispondano ai bisogni reali. L’architettura del passato recente ha
prodotto prevalentemente risultati freddi, anonimi, monolitici, asettici, standardizzati, incapaci di ispirare. Io ho cercato di comunicare
sensazioni di sorpresa, scoperta, ottimismo, stimolo, sensualità, generosità, gioia e femminilità.
Gaetano Pesce
La Fondazione Bruno Zevi nasce nel settembre 2002 per onorare la memoria di Bruno Zevi (1918-2000),
appassionato e tenace assertore dell’integrazione fra valori democratici e concezioni architettoniche, e per
rammentarne il mirabile contributo di storico, di critico, di pensatore. Oltre all’obiettivo di incoraggiare e
incrementare le attività di quanti desiderano dedicarsi allo studio della storia dell’architettura, alle ricerche teoriche
come pure alle realizzazioni pratiche in campo architettonico, urbanistico e paesaggistico e, più in generale, coltivano
l’amore per l’arte, la Fondazione si prefigge l’intento di favorire, in particolare fra i giovani, una conoscenza del
patrimonio architettonico nei suoi indissolubili legami con quello letterario e scientifico, secondo la concezione
unitaria, e decisamente antiaccademica, della cultura che Bruno Zevi ha propugnato durante tutta la sua vita.
La sede in Via Nomentana 150 è aperta al pubblico per la consultazione della biblioteca e dell’archivio Bruno Zevi.
Dalla sua apertura, la Fondazione ha promosso eventi culturali quali convegni, mostre, premi internazionali,
pubblicazioni, borse di studio. Tra le ultime iniziative: i convegni «Per un’architettura frugale» (Città dell’Altra
Economia, Roma, 21 gennaio 2010) e «Progettare per non essere progettati: Giulio Carlo Argan, Bruno Zevi e
l’architettura» (MAXXI, Roma, 28 settembre 2010).
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram