Vittorio Amadio - REVERSE una parte d'arte / a part of art 3139 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.loves - Centrale Fies
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SPAZIO NOVA DEA - LIBRERIA PROSPERI ​ Largo C. Crivelli 8 Ascoli Piceno 63100

Ascoli Piceno - dal 15 dicembre 2012 al 12 gennaio 2013

Vittorio Amadio - REVERSE una parte d'arte / a part of art

Vittorio Amadio - REVERSE una parte d'arte / a part of art

 [Vedi la foto originale]
SPAZIO NOVA DEA - LIBRERIA PROSPERI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Largo C. Crivelli 8 (63100)
Spazio Della Libreria Prosperi
+39 073625988
libreriaprosperi@hotmail.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Se il “fantasma giallo” ti dice “benvenuto” e, continuando a sfogliarmi ti imbatti in figure contrurbanti e insiemi stordenti, pensa a quanto possa essere importante una “parte d'arte”.
orario: dal lunedi al sabato ore 9-13 16.30-20
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 15 dicembre 2012. h 18.00
catalogo: in galleria. a cura di Massimo Consorti, Arte On Pocket, pp. 28
curatori: Massimo Consorti
autori: Vittorio Amadio
genere: arte contemporanea, serata - evento, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Sabato 15 dicembre alle ore 18.00 presso lo Spazio NovaDea della Libreria Prosperi di Ascoli Piceno si inaugurerà la personale REVERSE una parte d'arte / a part of art dell'artista Vittorio Amadio. All'interno dell'esposizione sarà inoltre visibile il video Metamorphosis, testimonianza della performance dell'artista impegnato nella realizzazione di 258 metri di disegno unico, tra citazioni di Ovidio, Kafka e le musiche di Bert Appermont ed Elisabeth Raum eseguite da Lito Fontana al trombone e Fausto Quintabà al pianoforte. La mostra e i cataloghi, editi da Arte On Pocket, sono a cura dello scrittore e giornalista Massimo Consorti. La mostra sarà visitabile fino al 12 gennaio 2013. Ingresso libero.

Se il “fantasma giallo” ti dice “benvenuto” e, continuando a sfogliarmi ti imbatti in figure contrurbanti e insiemi stordenti, pensa a quanto possa essere importante una “parte d'arte”. Il mio compito, oltre che quello di farti vedere alcune opere di Vittorio Amadio, è quello di trascinarti (ma non di peso) in un mondo che voglio sia tuo, che ti appartenga, che ti sconvolga e ti sovrasti, perché dall'arte o si è emozionati o non è arte. (dal catalogo, Massimo Consorti)

Vittorio Amadio è nato a Castel Di Lama nel 1934. Pittore, scultore ed incisore, artista a tutto tondo è un profondo conoscitore di materiali (ferro, alluminio, acciaio, legno, pietre di fiume e di montagna, creta, ceramica e inoltre oro, argento e pietre preziose), che trasforma in opere d’arte nelle quali la creatività e l’originalità rappresentano i punti di partenza del suo essere uomo e, appunto, artista. Folgorante per l'artista l’incontro con il Medio Oriente e l’Oriente. Gli uomini, le donne, i luoghi, gli spazi e gli orizzonti di un immenso Continente che gli hanno fatto scoprire una nuova dimensione non solo artistica ma anche profondamente umana, e i cui sviluppi futuri sono ancora tutti da prevedere, da scoprire e da vivere. http://www.vittorioamadio.com - http://vamadio.blogspot.it/

Massimo Consorti è nato qualche anno fa a Ripatransone. Prima aquilano, poi sambenedettese d'adozione, è un giornalista free lance che ha lavorato per giornali, riviste, agenzie di stampa italiane e internazionali. Scrittore non pentito, ha partecipato (e in qualche caso vinto) a concorsi nazionali per racconti inediti. Finalista al Premio Teramo, è l'autore della biografia ufficiale di Carlo Delle Piane e, di riflesso, narratore di oltre 60 anni di storia del cinema italiano. Fra le sue pubblicazioni, la monografia su Ivo Illuminati, regista del cinema muto, saggi su Ken Loach, Peter Weir, Peter Bacso e Djibril Diop Mambety, la raccolta di calembour Tratti e ricatti e, per le edizioni Arte On Pocket i racconti Due passi e il testo teatrale Il buio e oltre ancora. E' il direttore di UT, rivista d'arte e fatti culturali, che tira 139 copie, ma tutte di straordinaria qualità. http://massimoconsortiblog.blogspot.it
 
trovamostre
@exibart on instagram