Christian Megert 3087 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/06/2019
Ad Alberto Angela la laurea honoris causa dell’Università Suor Orsola di Napoli
19/06/2019
Flaminia Bonciani e i colori degli anni ’80, al RUFA Space
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA ALLEGRA RAVIZZA ​ Via Nassa 3a Lugano 6900

Lugano - dal 15 maggio al 6 luglio 2014

Christian Megert

Christian Megert
Christian Megert, Senza titolo, 2005, legno, specchi e acrilico, cm 71 x 71 x 12
 [Vedi la foto originale]
GALLERIA ALLEGRA RAVIZZA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Nassa 3a (6900)
2° Piano
art@allegraravizza.com
www.allegraravizza.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Negli spazi della Galleria Allegra Ravizza inaugura giovedì 15 maggio la mostra personale dell’artista svizzero tedesco Christian Megert, a cura di Marco Meneguzzo.
orario: da martedì a venerdì ore 11.30-18
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 15 maggio 2014. ore 17
curatori: Marco Meneguzzo
autori: Christian Megert
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Negli spazi della Galleria Allegra Ravizza inaugura giovedì 15 maggio la mostra personale dell’artista svizzero tedesco Christian Megert, a cura di Marco Meneguzzo.
La ricerca artistica di Megert (Berna, 1936) si apre agli inizi degli anni Cinquanta nella sua città natale, in un ambiente lavorativo dominato dalla poliedricità degli stimoli e dei linguaggi narrativi. In questo panorama multiforme, Christian Megert scorge nello specchio il medium principale attraverso cui esprimere la propria poetica che vede nella creazione dello spazio il suo tema centrale, come testimonia il Manifesto Ein Neuer Raum (Un nuovo spazio), pubblicato nel 1961.
Attraverso una ricca selezione di opere, che muove dagli anni ’80 giungendo sino a oggi, la mostra vuole rendere omaggio alla più recente ricerca artistica di Megert. Tale produzione è caratterizzata dall’uso di toni cangianti, posti in dialogo con geometrie sintetiche e sovrapposte, in un susseguirsi continuo di riflessi e rimandi. Le cromie rigorose dei blu, rossi e verdi sono così accentuate dalla forza dei collage e dalle originali composizioni dell’artista, che coinvolgono lo spettatore in una fruizione dell’opera attiva e in costante divenire. Grazie al ricorso allo specchio e ai giochi di volumi, l’artista sfonda la fisicità classica dello spazio creando una superficie che si staglia oltre la realtà, concretizzando, in questo modo, la propria ricerca di “un nuovo spazio”.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram