Pink. Collezione Giancarlo e Danna Olgiati. Arte dalle avanguardie del XX e XXI secolo 3102 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva -1 ​ Riva Antonio Caccia 1 Lugano 6900

Lugano - dal 21 settembre al 7 dicembre 2014

Pink. Collezione Giancarlo e Danna Olgiati. Arte dalle avanguardie del XX e XXI secolo

Pink. Collezione Giancarlo e Danna Olgiati. Arte dalle avanguardie del XX e XXI secolo
Anish Kapoor

1000 Names

1982

Legno, poliestere e pigmento

47x 41 x 41 cm

-1, Collezione Giancarlo e Danna Olgiati, Lugano
 [Vedi la foto originale]
-1
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Riva Antonio Caccia 1 (6900)
+41 (0)58 866 72 14
info.menouno@lugano.ch
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Giunto alla sua terza stagione, da domenica 21 settembre fino al 7 dicembre 2014 riapre al pubblico a Lugano lo spazio -1 dedicato alla Collezione d’arte contemporanea di Giancarlo e Danna Olgiati.
Si rinnova anche quest’anno la proposta espositiva con oltre 140 opere della Collezione Olgiati di alcuni fra i più importanti artisti internazionali delle avanguardie del XX e XXI secolo.
vernissage: 21 settembre 2014. su invito
ufficio stampa: STUDIO BATTAGE
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Giunto alla sua terza stagione, da domenica 21 settembre fino al 7 dicembre 2014 riapre al pubblico a Lugano lo spazio -1 dedicato alla Collezione d’arte contemporanea di Giancarlo e Danna Olgiati.
Si rinnova anche quest’anno la proposta espositiva con oltre 140 opere della Collezione Olgiati di alcuni fra i più importanti artisti internazionali delle avanguardie del XX e XXI secolo.

Un inedito corpus di opere viene presentato all’interno dell’esposizione, in dialogo con alcuni capisaldi che costituiscono il nucleo permanente della collezione.
Nel nuovo allestimento è presente una sezione dal titolo PINK dedicata ad artiste donne, diverse per generazioni eppure affini nella loro straordinaria incidenza sulla scena artistica in cui agiscono. In mostra, nella sezione PINK, opere di Carla Accardi (1924-2014), Kerstin Bratsch (1969), Heidi Bücher (1926-1993), Niki De Saint Phalle (1930-2002), Chiara Dynys (1958), Shannon Ebner (1971), Mona Hatoum (1953), Rebecca Horn (1944), Roni Horn (1955), Liz Larner (1960), Marisa Merz (1926), Paola Pivi (1971), R.H. Quaytman (1961), Pamela Rosenkranz (1979), Tatiana Trouvè (1968), Rachel Whiteread (1963). L’esposizione vuole rendere anche omaggio all’artista italiana Carla Accardi (1924-2014), recentemente scomparsa. Saranno infatti esposte alcune opere di grandi dimensioni tra le più significative del suo percorso artistico.

Per quanto concerne la più ampia collezione in mostra al -1, i capitoli espositivi dedicati ai nuclei fondanti (Arte Povera, Nouveau Réalisme e la collezione di libri e documenti originali futuristi, solo per citarne alcuni) rimangono inalterati rispetto alle precedenti esposizioni, ma si arricchiscono di nuovi inserimenti di opere estremamente importanti; tra di esse una Mappa di Alighiero Boetti, una scultura in marmo di Luciano Fabro, un’opera storica del 1982 di Anish Kapoor. Saranno presenti inoltre opere di artisti contemporanei recentemente acquisite e disseminate all’interno dei nuclei storici della collezione (Douglas Gordon, Karl Haendel, Sterling Ruby e Not Vital).
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram