Zona di innesco / Trigger Zone 3126 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva KILOMETRO ROSSO ​ Via Stezzano 87 Bergamo 24126

Bergamo - dal 4 al 19 ottobre 2014

Zona di innesco / Trigger Zone

Zona di innesco / Trigger Zone

 [Vedi la foto originale]
KILOMETRO ROSSO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Stezzano 87 (24126)
+39 035591100
kilometrorosso.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Nell’ambito della XII edizione di BergamoScienza, mostra finale della prima residenza d'artista
vernissage: 4 ottobre 2014. h 11
ufficio stampa: B@BELE
curatori: Alessandra Pioselli, Agustin Sanchez
autori: Barbara Boiocchi, Diego Caglioni, Francesco Crovetto, Simone Longaretti, Matteo Maino, Federica Mutti, Lia Ronchi
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Zona di innesco / Trigger Zone

4 – 19 ottobre 2014

via Stezzano, 87 – Bergamo

Brembo, Caiazza & Partners, Intellimech, Istituto Mario Negri, Italcementi, Petroceramics, Umania

Inaugurazione: sabato 4 ottobre 2014 – ore 11.00

Kilometro Rosso – Parco Scientifico e Tecnologico

Nell’ambito della XII edizione di BergamoScienza

Mostra del progetto Artist-in-residence Kilometro Rosso

A cura di Alessandra Pioselli e Agustin Sanchez

Promosso da Accademia di belle arti G. Carrara e Kilometro Rosso

Con il sostegno di Banca Popolare di Bergamo

In collaborazione con i partner :

Zona di innesco: parte del neurone in cui si genera il potenziale di azione che muove repentini cambi di

carica. Sette giovani artisti hanno avuto l’opportunità di sviluppare il proprio lavoro presso altrettanti

centri di ricerca e di servizi avanzati che hanno sede al Kilometro Rosso - Parco Scientifico e

La mostra Zona di innesco – che si terrà dal 4 al 19 ottobre 2014 nell’ambito della XII edizione di

BergamoScienza - è la fase conclusiva del progetto Artist-in-residence Km Rosso, a cura di Alessandra

Pioselli e Agustin Sanchez, promosso da Accademia di belle arti G. Carrara (Bergamo) e da Kilometro

Rosso (Bergamo), in collaborazione con Brembo, Caiazza & Partners, Intellimech, Istituto Mario Negri,

Italcementi, Petroceramics, Umania, con lo scopo di creare condizioni d’integrazione tra la

sperimentazione artistica e la ricerca tecnologica e scientifica avanzata.

Le opere presentate – performance, installazioni sonore e ambientali, disegni, sculture – sono il frutto

dell’inserimento degli artisti Diego Caglioni, Francesco Crovetto, Barbara Boiocchi, Simone

Longaretti, Matteo Maino, Federica Mutti e Lia Ronchi in team interdisciplinari di ricerca

rispettivamente presso Intellimech, Italcementi, Umania, Petroceramics, Istituto Mario Negri,

Brembo, Caiazza & Partners.

Il titolo della mostra, Zona di innesco, allude a un’area di stimolazione cross-disciplinare che produce

processi di pensiero creativi. La pratica artistica si è integrata alla ricerca nel campo della biologia,

chimica, fisica, geologia, giurisprudenza, ergonomia, informatica, ingegneria dei tessuti, meccatronica,

scienze mediche ed altro ancora, dando luogo a complesse e originali risposte.

Gli artisti, le aziende, le opere:

Umania è una società che supporta le aziende nel generare idee e prodotti innovativi attraverso

tecniche e modelli di sviluppo della creatività, studiando gli aspetti cognitivi e comportamentali degli

individui e delle organizzazioni.

La performance in otto fasi Tutto si muove (2014) di Barbara Boiocchi prende spunto

dall’approccio dinamico che Umania applica sia al metodo, sia all’ambiente di lavoro. L’artista

coinvolgerà lo staff della società in una performance / workshop – che si terrà in uno spazio urbano di

Bergamo -, a partire dal montaggio e smontaggio delle strutture che la società utilizza in ufficio,

secondo i layout che sperimenta nell’ambiente lavorativo ma alternati ad altri assetti che fanno

riferimento all’immagine dell’assemblea pubblica.

Intellimech è un consorzio di aziende finalizzato alla ricerca nell'ambito della meccatronica che

comprende la progettazione elettronica avanzata, informatica, dei sistemi ICT e meccanica. Diego

Caglioni ha sviluppato l’installazione sonora Botta e risposta (2014), che cattura suoni in tempo

reale distorcendoli, interrogandosi sull’estetica astratta della macchina.

Il Centro Ricerca e Innovazione i.lab di Italcementi promuove il concetto di sostenibilità,

sviluppando innovazioni tecnologiche, funzionali ed estetiche dei nuovi materiali per le

costruzioni. L’installazione AB (2014) di Francesco Crovetto mette in luce il potenziale

energetico dei materiali cementizi, allontanandoli dalle caratteristiche e dagli usi

Organizzazione scientifica senza fine di lucro, l’Istituto Mario Negri opera a livello internazionale nel

campo delle scienze biomediche. L’installazione 0,10125 m3 (2014) di Matteo Maino riflette sul ruolo

“pedagogico” del contenitore che “educa” il materiale che vi viene inserito, sulla base della

sperimentazione sulle cellule staminali immesse entro organi de-cellularizzati, compiuta dal

laboratorio di ingegneria dei tessuti dell’Istituto.

Leader mondiale della tecnologia degli impianti frenanti a disco per veicoli, Brembo S.p.A è

fornitore dei costruttori più prestigiosi a livello mondiale di sistemi frenanti ad alte

prestazioni, nonché di altri componenti per il settore racing. Federica Mutti si è concentrata

sulle migliaia di immagini al microscopio di stampi in ghisa che la Brembo produce al fine del

controllo qualità dei materiali. L’artista ha intagliato cinquanta di queste micrografie

d’archivio, portando alla luce storie e figure immaginarie (Cinquanta presunte ècfrasi

dichiarano l’indipendenza. Esigono il diritto al commento, 2014).

Petroceramics S.p.A. sviluppa materiali ceramici avanzati ed è attiva in settori quali i

materiali d’attrito per sistemi frenanti, antiproiettile, componenti ceramici per l'industria

manifatturiera e per il settore aeronautico.

Longaretti riflette sull’idea di “intelligenza aliena”. Attraverso complessi processi di cottura,

l’artista ha trasformato elementi naturali di origine organica in materiale ceramico inorganico,

in carburo di silicio, materiale raro sulla terra ma diffuso nello spazio sotto forma di polvere

Studio legale associato, Caiazza & Partners sostiene, in campo societario e contrattualistico, le

iniziative imprenditoriali rivolte alla creazione di nuove tecnologie ed al loro sviluppo commerciale

internazionale. Realizzando un formicaio virtuale che prolifera nello spazio (Meta, 2014), Lia Ronchi

si è focalizzata sulla figura del rizoma, metafora della Rete collettiva, l’innovativo strumento

l’attivazione di piattaforme di cooperazione tra aziende, promosso dallo Studio Caiazza.

Con l’installazione Natura aliena (2014), Simone
 
trovamostre
@exibart on instagram