Patrick Tabarelli - Ubiquity 3077 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/07/2019
Una cooperazione Carabinieri-FBI riporta in Italia due preziosi reperti dagli USA
15/07/2019
Un nuovo libro ci fa entrare nella mente di Jean-Michel Basquiat
13/07/2019
Anche Lucio Battisti arriva su Spotify ma non tutti sono contenti
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva ABC-ARTE FOR MARYLING ​ Piazza Gae Aulenti 1 Milano 20121

Milano - dal 17 settembre al 10 ottobre 2015

Patrick Tabarelli - Ubiquity

Patrick Tabarelli - Ubiquity

 [Vedi la foto originale]
ABC-ARTE FOR MARYLING
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Gae Aulenti 1 (20121)
+39 0108683884
info@abc-arte.com
www.abc-arte.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

In piena era digitale, la ricerca di Tabarelli s’inserisce in un’ottica di ripensamento dei meccanismi rappresentativi e dei processi interpretativi dell’immagine, sondando a fondo la dicotomia latente tra i meccanismi creativi e il risultato finale, laddove l’immagine, cioè il costrutto estetico, si fa portatore di valori formali che contrastano con la tradizione emotiva (e romantica) della pratica artistica
vernissage: 17 settembre 2015. Ore 18.30
ufficio stampa: press@abc-arte.com
curatori: Ivan Quaroni
autori: Patrick Tabarelli
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
In piena era digitale, la ricerca di Tabarelli s’inserisce in un’ottica di ripensamento dei meccanismi rappresentativi e dei processi interpretativi dell’immagine, sondando a fondo la dicotomia latente tra i meccanismi creativi e il risultato finale, laddove l’immagine, cioè il costrutto estetico, si fa portatore di valori formali che contrastano con la tradizione emotiva (e romantica) della pratica artistica.

Le superfici dipinte dall’artista sono piatte, anti-materiche, svuotate di ogni contenuto psicologico o emozionale.

Nei lavori eseguiti tra il 2012 e il 2013 con olii e alchidici su tela, le forme hanno spesso un’origine biomorfica e si distendono nello spazio illusorio della superficie con i movimenti rotatori, ondulatori e oscillatori propri della fisica. L’uso di colori terziari e dei chiaroscuri accentua gli effetti di artificialità e conferisce alle immagini una qualità quasi fotografica.


In the digital era, the studies of the link between image and awareness must be revised or, at least, extended to the new perceptive standards. Patrick Tabarelli’s work is connected to this way of re-consideration the mechanisms of representation and the reading process of the image. He deeply investigates the hidden division between creative techniques and final result. The image, or the aesthetic work, communicates formal meanings in contrast with the emotional (and romantic) tradition of the artistic practice.

Tabarelli paints flat, anti-substance surfaces, emptied of any psychological or emotional content. In his oils and alkyds on canvas (2012 - 2013), shapes have often bio-morphic origins and do spread all over the illusory space through rotational, waving and swinging motions. The use of complementary colours and chiaroscuro emphasizes the artificial effects and adds to the images an almost photographic quality. They look like digital images, but they are made in a manual way. Tabarelli knows the image is by definition and essentially an illusion.



Opening: 17 September 2015 - from 6.30 pm to 9.30 pm
8 September - 10 October 2015
Piazza Gae Aulenti 1, Milan - Italy
Opening hours: Mon - Sun : 10 am - 10 pm
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram