Alice Marinoni - E voleva le ali ai piedi 3071 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA MOSAICO ​ Via Emilio Bossi 32 Chiasso 6830

Chiasso () - dal 7 gennaio al 6 febbraio 2016

Alice Marinoni - E voleva le ali ai piedi

Alice Marinoni - E voleva le ali ai piedi

 [Vedi la foto originale]
GALLERIA MOSAICO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Emilio Bossi 32 (6830)
+41 916824821
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Mostra personale
orario: martedì - sabato ore 15 - 18 e su appuntamento (Tel. +41 (0)79 446 83 09). Domenica, lunedì e festivi chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 7 gennaio 2016. ore 18
autori: Alice Marinoni
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Alice Marinoni

E voleva le ali ai piedi

7 gennaio-6 febbraio 2016

Inaugurazione 7 gennaio dalle ore 18.00

Interverrà il poeta Fabio Pusterla

.

La Galleria Mosaico è particolarmente lieta di invitarvi all’inaugurazione di questa mostra di Alice

che riprende in parte, con varianti e aggiunte, l’importante personale tenutasi due anni fa al

ContemporArt Ospitale d’Arte di Villa Piaggio, Genova, a cura di Marco Ercolani.

Il suggestivo titolo deriva da un rito, da un’ossessione quotidiana che Alice Marinoni ripete ogni

mattina: appena alzata, raccoglie diverse sue paia di scarpe, le porta nei diversi locali della casa di

Obino, da un piano all’altro, per poi riporle nella sua camera, da dove le aveva prese. Lo stesso fa

con i suoi capi d’abbigliamento. Cosa significhi questo rituale è difficile dire.

Da questa ossessione comunque nascono disegni colorati, dipinti perlopiù su carta, che

rappresentano scarpe di ogni tipo, dall’infradito allo stivale; e capi di biancheria, anch’essi colorati,

a fiorellini, graziosi e allegri.

È il modo che Alice, sorda profonda fin dalla nascita e quindi incapace anche di parlare, ha scelto

per comunicare, stimolata dalla costante, attenta presenza della madre, la pittrice Mirella Marini,

cui si deve il miracolo di aver fatto uscire cosi la figlia dal suo isolato silenzio e di averle permesso

di rivelare le sue straordinarie doti.

Art brut, certo, immediata ed espressiva, senza mediazioni culturali, suggerimenti, dipendenze...

Che Alice pratica gioiosamente e con passione ormai da una trentina d’anni.

Ve la presentiamo anche noi con gioia e vi aspettiamo subito dopo le vacanze natalizie, giovedì 7

gennaio 2016 dalle ore 18, alla Galleria Mosaico, in via Bossi 32, a Chiasso.

Orari: martedì - sabato ore 15 - 18 e su appuntamento (Tel. +41 (0)79 446 83 09). Domenica, lunedì e festivi chiuso
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram