Giuseppe Zema (Dazo Molino) - Deframmenta 3093 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MAW ​ Via Morrone 71 Sulmona 67039

Sulmona (AQ) - dal 9 al 16 luglio 2016

Giuseppe Zema (Dazo Molino) - Deframmenta

Giuseppe Zema (Dazo Molino) - Deframmenta
Gran Place - collage fotografico 18X25 2016
 [Vedi la foto originale]
MAW
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Morrone 71 (67039)
+39 3314210191
info@mawlab.org
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Nell’ambito della call 10X10XMAW-Sfida (giocosa) al sistema dell’arte, Spazio MAW ha il piacere di presentare la mostra personale DEFRAMMENTA che vede protagonista Giuseppe Zema (Dazo Molino), autore dell’opera risultata prima tra i 10 finalisti votati dalla giuria della call.
orario: 10,30-12,30/17,00-20,00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 9 luglio 2016. ore 19,00
curatori: Spazio Maw
autori: Giuseppe Zema
genere: arte contemporanea

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Nato da un’idea dell’artista Valentina Colella per proporre una riflessione sul consumo e la diffusione dell’arte contemporanea, 10X10XMAW invitava artisti e creativi a produrre una opera di 10cm X 10cm da esporre e proporre all’acquisto in forma anonima e sottoporre, allo stesso modo, al giudizio di una giuria composta da diverse professionalità del sistema dell’arte. In premio, una mostra per l’autore della piccola opera più votata, prodotta con i fondi raccolti dai contributi del pubblico.
“Siamo molto felici della scelta della giuria – commentano i curatori dello Spazio MAW Italia Gualtieri e Rino Di Pietro – che, premiando il lavoro di Giuseppe Zema, ci ha permesso di scoprire una ricerca interessante e di realizzare, con la produzione della mostra, un sostegno concreto in favore degli artisti e un’ importante tappa del nostro impegno per la divulgazione e la sensibilizzazione ai nuovi linguaggi dell’arte contemporanea”.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram