Artphilein Collection on Display: Ángel Marcos - Gool 3085 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CHOISI ​ Via Ferruccio Pelli 13 Lugano 6900

Lugano - dal 13 al 28 settembre 2016

Artphilein Collection on Display: Ángel Marcos - Gool

Artphilein Collection on Display: Ángel Marcos - Gool

 [Vedi la foto originale]
CHOISI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Ferruccio Pelli 13 (6900)
Lugano
+41 919220038
contact@choisi.info
www.choisi.info
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La serie fotografica “Gool – In Cuba” è parte del progetto “Around the Dream”, la trilogia che Marcos dedica a tre luoghi geografici molto diversi tra loro: New York, Cuba, la Cina. Per l'artista New York rappresenta l’Occidente, generatore di nuove aspirazioni e successi, Cuba simboleggia il Comunismo e la Cina è una possibile combinazione sociale, politica e economica di New York e Cuba: un paese con un’economia di mercato senza freni, con un rigoroso sistema di governo da parte del partito comunista
vernissage: 13 settembre 2016.
autori: Angel Marcos
genere: fotografia, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Nel mese di settembre Choisi – one at a time, in occasione del display della collezione di Artphilein Foundation, presenta “Gool” (2004) di Ángel Marcos.

La serie fotografica “Gool – In Cuba” è parte del progetto “Around the Dream”, la trilogia che Marcos dedica a tre luoghi geografici molto diversi tra loro: New York, Cuba, la Cina.

Per l'artista New York rappresenta l’Occidente, generatore di nuove aspirazioni e successi, Cuba simboleggia il Comunismo e la Cina è una possibile combinazione sociale, politica e economica di New York e Cuba: un paese con un’economia di mercato senza freni, con un rigoroso sistema di governo da parte del partito comunista.

Nel ritrarre Cuba, l'artista dimostra un interesse verso i contrasti tra il potere e la propaganda politica e i desideri e bisogni reali delle persone. Spiega Marcos: “L’Avana è un posto fantasmagorico. Dopo New York, con la sua architettura imponente, ho cambiato scenario... ho scambiato l’abbondanza con la scarsità. Ho continuato a lavorare sugli strumenti del potere e la loro implacabile presenza nella vita quotidiana.”

Ángel Marcos è nato a Medina del Campo, Valladolid, nel 1955. I suoi lavori sono esposti in sedi museali spagnole e internazionali; nel 2013 ha partecipato alla 55ª Biennale di Venezia (evento collaterale presso la Scuola di San Pasquale); nel 2009 alla X Bienal de la Habana, Cuba; nel 2006 alla Bienal del Fuego, Museo de Bellas Artes de Caracas, Venezuela.

In occasione della 55ª Biennale di Venezia, Arphilein Foundation ha sostenuto la realizzazione della pubblicazione di Ángel Marcos, “The intimate subversion”, edita da Eikon, Vienna 2013, disponibile presso la libreria Choisi.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram