Presentazione del libro Dennis Oppenheim: Body to Performance 1969-73 3090 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
24/06/2019
Creare un'opera in galleria. A Parma il secondo appuntamento di ART in PROGRESS
24/06/2019
A Lucca torna LuBi, la Biennale internazionale della carta. Aperte le iscrizioni per partecipare all’evento
22/06/2019
L'Adidas ha annunciato una capsule collection omaggio a Keith Haring
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA FUMAGALLI ​ Via Bonaventura Cavalieri 6 Milano 20121

Milano - mar 13 dicembre 2016

Presentazione del libro Dennis Oppenheim: Body to Performance 1969-73

Presentazione del libro Dennis Oppenheim: Body to Performance 1969-73

 [Vedi la foto originale]
GALLERIA FUMAGALLI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Bonaventura Cavalieri 6 (20121)
info@galleriafumagalli.com
www.galleriafumagalli.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Skira Editore e Dennis Oppenheim Estate annunciano, in anteprima in Europa la presentazione del libro "Dennis Oppenheim: Body to Performance 1969-73" di Nick Kaye e Amy van Winkle Oppenheim.
biglietti: free admittance
vernissage: 13 dicembre 2016. ore 18.30
catalogo: in galleria.
editore: SKIRA
autori: Dennis Oppenheim
genere: arte contemporanea, presentazione, altro

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Skira Editore e Dennis Oppenheim Estate
sono lieti di annunciare la presentazione del libro

Dennis Oppenheim: Body to Performance 1969-73
di Nick Kaye e Amy van Winkle Oppenheim

Introduzione di Alessandro Bonfanti ed Emanuela Di Lallo da Skira Editore
Conversazione tra Alberto Fiz e Angela Madesani

Con l’occasione verranno proiettate alcune delle prime performance dell’artista

L'evento avrà luogo
Martedì 13 Dicembre 2016 alle 18:30
Galleria Fumagalli, Via Bonaventura Cavalieri 6, 20121 Milano

La Galleria Fumagalli presenta, in anteprima in Europa il 13 Dicembre 2016, “Dennis Oppenheim: Body to Performance 1969-73” a cura di Nick Kaye e Amy van Winkle Oppenheim, edito da Skira. Il volume fornisce un resoconto esaustivo delle pratiche artistiche radicali di Dennis Oppenheim, a partire dal 1969. Portando l’Arte Concettuale al di là dell’oggetto e dello spazio della galleria, per indagare il "mondo reale" e il "tempo reale" incorporati nei processi e nei luoghi, le sperimentazioni performative di Oppenheim individuano il corpo dell'artista come agente, materiale, e luogo dell'arte, estendendosi a spazi e tempi multipli. Nel dirigere lo spettatore verso il proprio corpo come fonte e materia delle sue opere, l’artista si pone in maniera critica verso i materiali convenzionali e i limiti concettuali di performance e scultura. La monografia segue le azioni concettuali di Dennis Oppenheim dal 1969 al 1973, attraverso diapositive, film, video, installazioni e fotografie includendo un notevole apparato saggistico, un’intervista inedita con Willoughby Sharp, e numerosi estratti dagli appunti e dalle dichiarazioni dell'artista.


BIOGRAFIA
Dennis Oppenheim nacque nel 1938 a Electric City, visse e lavorò principalmente a New York City, fino al 2011 all’età di 72 anni. Sin dagli anni sessanta ha contribuito in maniera determinante a modificare i linguaggi dell’arte contemporanea. Nel corso degli anni la pratica di Dennis Oppenheim ha impiegato tutti i metodi disponibili: la scrittura, l’azione, la performance, il video, il cinema, la fotografia e l’installazione (con e senza suono o monologo). Ha utilizzato elementi meccanici e industriali, fuochi d’artificio, oggetti di uso comune e materiali tradizionali, materiali della terra, il proprio corpo o quello di altri. Ha realizzato opere per spazi interni, esterni e pubblici. Piuttosto che agire su un oggetto, l’artista ha dichiarato il suo obiettivo in una conversazione con Bill Beckley: “Si opera sul funzionamento, non sulla cosa. Quando si opera sul funzionamento bisogna trovare un modo per separare se stessi dalle cose e operare in maniera intangibile”. La prima mostra personale di Dennis Oppenheim si è tenuta nel 1968 alla John Gibson Gallery in New York, USA, da quel momento sono seguite numerose esposizioni in musei e fondazioni in tutto il mondo.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram