Marina Vargas / Joanpere Massana - Toro y Burro 3069 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
14/11/2018
Pornhub e Milo Manara insieme, per un gioco di carte. Red Light, ovviamente
14/11/2018
Palazzo Grassi racconta la sua lunga storia, per due giorni tra moda e arte
14/11/2018
Disney Pixar ha rilasciato il primo teaser trailer di Toy Story 4
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO - PALAZZO DEL PARCO ​ Viale Giacomo Matteotti Diano Marina 18013

Diano Marina (IM) - dal 13 aprile al 14 maggio 2017

Marina Vargas / Joanpere Massana - Toro y Burro

Marina Vargas / Joanpere Massana - Toro y Burro
Marina Vargas - Game Over - Tecnica mista su tavola - cm 133 x 195
 [Vedi la foto originale]
MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO - PALAZZO DEL PARCO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Giacomo Matteotti (18013)
+39 0183496956 , +39 0183403521
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra si ripropone, attraverso una citazione degli animali che rappresentano l’Andalusia (toro) e la Catalogna (burro/asino), di rendere omaggio alla terra di origine degli artisti.
orario: 10-12 e 16-19 chiuso mercoledì
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 13 aprile 2017. ore 17.00
catalogo: in galleria. a cura di Civiero Art Gallery
curatori: Francesco Civiero
autori: Joanpere Massana, Marina Vargas
patrocini: Assessorato alla Cultura del Comune di Diano Marina
genere: arte contemporanea, doppia personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
La mostra “Toro y Burro”, negli spazi della sala “R. Falchi” del Palazzo del Parco di Diano Marina, in collaborazione con L’Assessorato per i Beni e le Attività Culturali del Comune di Diano Marina, si ripropone, attraverso una citazione degli animali che rappresentano l’Andalusia (toro) e la Catalogna (burro/asino), di rendere omaggio alla loro terra di origine.
Scrive Omar Pasqual Castillo: “[…] Producendo un’opera che si dibatte tra i linguaggi tradizionali e quelli contemporanei, Marina Vargas fa un uso spregiudicato della pittura, del disegno, dell’installazione o dell’oggetto scultoreo, miscelando materiali diversi al fine di provocare un effetto visivo eclatante in una pratica estetica che dialoga con il passato partendo da una logica revisionista. Marina costruisce una nuova mitologia eroica che aggiorna quel passato rendendolo una realtà del nostro presente”.
Il principio portante del lavoro di Marina è coinvolgere le persone, ciò costituisce una forza vitale non soltanto nell’arte, ma anche nella vita. Il suo lavoro cerca di rimuovere le certezze e permettere il confronto con presupposti e idee diverse dalle nostre.
L’azione creativa di Joanpere Massana nasce da un impulso iniziale che ha i suoi fondamenti in fatti di vita vissuta e nel ricordo di situazioni personali, sovente legate al periodo adolescenziale.
L’arte di Massana ci riporta ad una comunicazione diretta, senza intermediari, in cui l’artista si serve di immagini e segni infantili: uccelli, barche, casette, nuvole, alberi, gocce d’acqua, il tutto utilizzando materiali diversissimi, applicati sul supporto pittorico. E’ un racconto solo apparentemente disordinato, in realtà controllato in ogni sua fase. Nel complesso scenario dell’arte contemporanea il lavoro di Massana è una continua ricerca dell’io originario, una regressione controllata, vista con lo spirito dell’adolescenza.

 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram