La nuova architettura nella contemporaneità dei centri storici 3111 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/10/2018
Fabrizio Cotognini è il vincitore del Premio Cairo 2018
15/10/2018
Aperte le selezioni per nctm e l’arte: Artists-in-residence, XII edizione
15/10/2018
Ecco il nuovo Consiglio Direttivo di AMACI, l’associazione dei Musei d’Arte Contemporanea
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CENTRO FIERISTICO LE CIMINIERE ​ Viale Africa Catania 95129

Catania - gio 27 gennaio 2005

La nuova architettura nella contemporaneità dei centri storici

La nuova architettura nella contemporaneità dei centri storici
CENTRO FIERISTICO LE CIMINIERE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Africa (95129)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Inserita all’ambito delle attività del 3° Salone Mediterraneo del Restauro e dei Beni Culturali, l’iniziativa ha lo scopo di scandagliare i motivi che ostacolano la possibilità di progettare e realizzare nuova architettura nei centri storici.
biglietti: free admittance
vernissage: 27 gennaio 2005. ore 16
ufficio stampa: Pina Consoli 333.3316388
pinaconsoli@hotmail.com
genere: incontro - conferenza

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Giovedì 27 gennaio, alle ore 16.00, presso il Centro Le Ciminiere di Catania, avrà luogo il convegno “La nuova Architettura nella contemporaneità dei Centri Storici”, organizzato dall’Istituto Nazionale di Architettura – sezione Sicilia.
Inserita all’ambito delle attività del 3° Salone Mediterraneo del Restauro e dei Beni Culturali, l’iniziativa ha lo scopo di scandagliare i motivi che ostacolano la possibilità di progettare e realizzare nuova architettura nei centri storici. La cultura della conservazione, se pur fondata su valori condivisi e condivisibili, ha ormai ingessato qualsiasi forma di trasformazione e di innovazione, ed il timore del nuovo agevola solamente azioni volte al recupero dell’esistente. Gli spazi del passato, creati in base alle esigenze del momento, necessitano di quella linfa vitale che riequilibri le esigenze dell’oggi con uno sguardo al futuro.
La tematica sarà sviluppata attraverso le esperienze progettuali di sei architetti, introdotti e coordinati da Franco Porto, presidente dell’IN/ARCH Sicilia. Saranno presentati gli interventi di Carlo Aymonino in Campidoglio a Roma, di Ugo Cantone nel teatro di Siracusa, di Roberto Collovà nella Chiesa di Salemi, di Zaira Dato nella piazza di Scordia, di Marcello Guido nella Piazza di Cosenza, e di Sebastiano Monaco nel nuovo Tribunale di Palermo.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram