Milena Tortorelli - Non c'è differenza 3087 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CENTRO CULTURALE ZEROUNO ​ Via Indipendenza 1 Barletta 76121

Barletta () - dal 18 dicembre 2017 al 5 gennaio 2018

Milena Tortorelli - Non c'è differenza

Milena Tortorelli - Non c'è differenza
tecnica mista, 100x100
 [Vedi la foto originale]
CENTRO CULTURALE ZEROUNO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Indipendenza 1 (76121)
+39 0883521891
arte@zero-uno.org
www.zero-uno.org
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

mostra personale di Milena Tortorelli
orario: lun- ven. 17.30 - 20.00 sabato e tutte le mattine su appuntamento - dom. chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 18 dicembre 2017. ore 18.00
curatori: Anna Soricaro
autori: Milena Tortorelli
patrocini: Fondazione De Nittis
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
COMUNICATO STAMPA A CURA DELLA GALLERIA

Si conclude con una mostra personale l’anno dedicato al cinema di Zerouno; una conclusione in grande trionfo e all’insegna della maestria e della bellezza.
Milena Tortorelli, grande artista di Saronno, accoglie il pubblico attraverso dieci ritratti mozzafiato che disarmano con le cromie e zittiscono per maestosità. Non è il convenzionale evento d’arte questo della Tortorelli, è un percorso coinvolgente senza tempo tra donne ritratte sempre differentemente e colori avvincenti ed intriganti. Il titolo della mostra è ispirato al film Orlando, all’ultima scena in cui il protagonista riposa sotto le fronde di un albero, chiama il figlio e gli chiede di guardare il cielo cantando una morale sulla mancata differenza tra le cose, la vita, la morte…..nell’arte della Tortorelli ‘non c’è differenza’ tra astrazione e figurazione perché è proprio su di una soglia che si sviluppa l‘intera creazione, tra una pittura rapida e non finita e l’esplosione avvincente dei cromatismi. L’arte della Tortorelli non necessita di tante parole perché lei, involontariamente, dice tutto nei suoi gesti: i dettagli sempre definiti,i contorni mai perfetti, i colori volutamente energici creano una sinfonia per lo sguardo e l’osservatore sta lì, fermo, immobile, a lasciarsi prendere dalla continua musica di fondo. Ho sempre ritenuto che il tratto rapido sia la grandezza e la forza di una donna che porta nell’arte la sua intimità, la frenesia ogni giorno, passioni, emozioni e sensazioni e, osservandola, c’è solo da tacere perché è poesia quest’arte, non può essere altrimenti quella positività che si sprigiona nell’aria di ogni opera. Creazioni non solo su tela, ma anche su seta in un evento in cui c’è solo da emozionarsi perché ’non c’è differenza’ tra le opere, tutte sono accomunate dall’amore che è tutta l’esistenza di una grande artista.
[…] Non c'è differenza fra le cose,
fra la vita e la morte,
fra il tempo e il non tempo,
fra i sessi.


Orlando, film di Sally Potter, Gran Bretagna 1992


Sede: Centro Culturale Zerouno,via indipendenza 27, Barletta
Periodo di Riferimento: 18 dicembre 2017 - 5 gennaio 2018
Patrocini: Fondazione Giuseppe De Nittis
Apertura al pubblico: lunedì 18 dicembre - ore 18.00 - Orari:. lun- ven. 17.30 - 20.00 sabato e tutte le mattine su appuntamento - dom. chiuso. Ingresso: Libero





 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram