Classicità e romanticismo moderni. Sironi e il suo tempo 3096 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
10/12/2018
Judy Chicago e Max Mara insieme, per una t-shirt a edizione limitata
10/12/2018
Babbo Natale in manette e Banksy non autorizzato. Due murales di TvBoy compaiono al MUDEC
10/12/2018
Il Premio Fabbri si apre alla fotografia. Ecco i vincitori della sesta edizione
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO VILLA URANIA - FONDAZIONE PAPARELLA TRECCIA ​ Viale Regina Margherita 1 Pescara 65122

Pescara - dal 6 dicembre 2018 al 26 maggio 2019

Classicità e romanticismo moderni. Sironi e il suo tempo

Classicità e romanticismo moderni. Sironi e il suo tempo

 [Vedi la foto originale]
MUSEO VILLA URANIA - FONDAZIONE PAPARELLA TRECCIA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Regina Margherita 1 (65122)
+39 0854223426
fondazionepaparella@gmail.com
www.museopaparelladevlet.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

In mostra diciotto storiche opere di Mario Sironi accostate a quelle di Giorgio de Chirico, Carlo Carrà, Alberto Savinio, Ardengo Soffici, Ottone Rosai, Arturo Tosi, Aligi Sassu, Paola Consolo e Rino Battaini
orario: tutti i giorni, compresi i festivi, dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 16:00 alle 19:30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Intero € 6,00, Ridotto 4,00
vernissage: 6 dicembre 2018. su invito
curatori: Elena Pontiggia
genere: arte moderna

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Dal 7 dicembre 2018 apre al pubblico una mostra d’arte incentrata sull’opera di uno dei più grandi artisti del Novecento italiano, Mario Sironi. L’evento, dal titolo “Classicità e romanticismo moderni. Sironi e il suo tempo”, presenta diciotto storiche opere di Mario Sironi accostate a quelle di Giorgio de Chirico, Carlo Carrà, Alberto Savinio, Ardengo Soffici, Ottone Rosai, Arturo Tosi, Aligi Sassu, Paola Consolo e Rino Battaini.
La mostra è curata dalla Professoressa Elena Pontiggia, docente di Storia dell’arte all’Accademia di Brera e al Politecnico di Milano la quale, nel suo saggio introduttivo al catalogo, scrive: «Questa mostra muove dalla figura di Sironi per estendersi ad alcuni suoi compagni di strada: artisti che hanno perseguito in forme diverse una sorta di “moderna classicità”, ma anche artisti che hanno espresso cadenze neoromantiche. Come del resto Sironi, che è stato un pictor classicus intriso di romanticismo e un romantico innamorato della classicità».
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram