Senza tema 3081 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FUTURISM&CO ​ Via Mario De' Fiori 68 Roma 00187

Roma - dal 15 maggio al 15 settembre 2019

Senza tema

Senza tema

 [Vedi la foto originale]
FUTURISM&CO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Mario De' Fiori 68 (00187)
+39 06 6797382
info@futurismandco.com
www.futurismandco.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Dopo cinque mostre tra monografie, bipersonali e collettive di taglio comparativo tra futurismo, postwar e contemporaneo, la galleria presenta una selezione di opere futuriste, da piccole carte a oli di grandi dimensioni, eseguite tra gli anni dieci e gli anni trenta.
orario: da martedì a domenica dalle 10.00 alle 20.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 23 maggio 2019. ore 18.00
catalogo: in galleria.
autori: Alfredo Gauro Ambrosi, Roberto Marcello Baldessari, Giacomo Balla, Umberto Boccioni, Sibò - Pierluigi Bossi, Carlo Carra', Mario Chiattone, Giulio D'Anna, Fortunato Depero, Nicolay Diulgheroff, Gerardo Dottori, Mergè, Ugo Pozzo, Enrico Prampolini, Luigi Russolo, Tato Guglielmo Sansoni, Mario Sironi, Lucio Venna
genere: arte moderna e contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Dopo cinque mostre, tra monografie, bipersonali e collettive di taglio comparatistico tra futurismo, postwar e contemporaneo, la galleria presenta una selezione di opere futuriste, da piccole carte ad alcuni oli di grandi dimensioni, tra gli anni dieci e gli anni trenta. La parete principale è dedicata a grandi tele aeropittoriche di Tato, Ambrosi e D'Anna. Esemplari nel mostrare la differenza sia cromatica che di impianto costruttivo dei due rispetto al siciliano.

Di fronte, una composizione con Balla, Dottori, Russolo e Boccioni. Le due pareti di fondo ospitano l'una un accostamento tra una tela di Balla astratta degli anni venti e un Prampolini cosmico, l'altra un olio su tela di Mario Sironi insieme a disegni di Venna e Baldessari. Spicca in vetrina una grande città aerea blu di Nikolay Diulgheroff.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram