Giulia Piscitelli - Anime 3064 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CASA MASACCIO ​ Corso Italia 83 San Giovanni Valdarno 52027

San Giovanni Valdarno (AR) - dal 25 maggio all'otto settembre 2019

Giulia Piscitelli - Anime

Giulia Piscitelli - Anime
Giulia Piscitelli, Maestà (Madonna in trono con Bambino e quattro angeli, Masaccio), 2016 - Foglia oro su carta, 36x66 cm - courtesy l’artista, Galleria Fonti, Napoli
 [Vedi la foto originale]
CASA MASACCIO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Corso Italia 83 (52027)
+39 0559126283
casamasacciosgv@val.it
www.casamasaccio.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La casa come “Anima”: Casa Masaccio in questa occasione diventa luogo d’intercettazione di tracce d’Anima.
orario: feriali 15-19, festivi 10-12/15-19
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 25 maggio 2019. ore 19
curatori: Rita Selvaggio
autori: Giulia Piscitelli
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Anima vagante nei mari del sud
Anima errante su tappeti volanti
Anima amante impregnata di olio
Anima vello d’oro
Anima trafitta da fede
Anima trasportata da folli rotelle
Anima di mamma mamma e figlio
Anima protetta
(G.P)


Museo Casa Masaccio Centro per l’Arte Contemporanea ha il piacere di presentare ANIME mostra personale di Giulia Piscitelli.
La casa come “Anima”: Casa Masaccio in questa occasione diventa luogo d’intercettazione di tracce d’Anima.
A partire dalla soglia, molteplici sono le Anime che, con simbolica ritualità e senso mitologico della poesia, custodiscono lo sguardo lungo lo snodarsi del percorso espositivo. Sono le anime delle “maternità”: della Madre di Dio Pelagonitissa, o della Madonna Nera del Santuario di Montevergini, o ancora della Madonna dell’Umiltà di Gentile da Fabriano e molte altre ancora. I soggetti sono rappresentati in un’ aurea condizione e, in assenza del corpo, le aureole di Vergini e Madri, alloggiando sulle mappe di differenti regioni d’Italia, accolgono l’intercedere nella casa. Succede anche che l’anima attraversi un lungo cunicolo tanto sottile e diafano quanto quello dell’ago di una siringa, che a volte toglie, altre volte consegna. Ex voto suscepto (2019) prende il titolo dalla locuzione latina apposta sugli oggetti offerti nei santuari per ringraziare il destinatario del dono di aver esaudito una preghiera. Consiste in una siringa d’oro, la riproduzione di un ex voto, l’offerta di una promessa ricevuta. La Madonna col Bambino in Sant’Anna Metterza (2016) realizzata con foglia d’oro su tessuto trattato con candeggina, è stata riprodotta nelle stesse identiche misure dell’opera del Masaccio datata 1424, ma in questo caso il corpo si dissolve e la testa si rivela solo in quanto aureola.

Nella sua pratica Giulia Piscitelli, sin dagli esordi, rivolge l'attenzione alla sfera del quotidiano, all’abituale e al consueto, alla rappresentazione di un’idea dell’ordinario non astratta, ma che si relaziona con l’esperienza privata. Da sempre il suo lavoro si concentra su un'umanità dispersa e confusa che, con le sue ossessioni e la sua routine esistenziale frammentata, incarna la condizione comune dell’oggi. Tra i suoi soggetti: il contrasto tra fragilità e resistenza, il dominio del lavoro e del corpo, i miti del denaro e potere, l’attrito tra dimensione politica e soggettività, come anche l’intrigo di tempo e memoria. Con sguardo acuto, Piscitelli sonda la dimensione dell’ogni giorno portando allo scoperto i suoi tratti grotteschi e paradossali grazie a un umorismo amaro e malinconico che si trasforma a volte in un’aggressiva ironia. Attraverso l’utilizzo trasversale di un’ampia gamma di media, l’artista affronta temi come il rapporto fra vita e morte, l’intrecciarsi e il reciproco definirsi di gioia, sesso, dolore, malattia, affrontando i meccanismi di sfruttamento ed esclusione sociale, le dinamiche di genere, i linguaggi della comunicazione folklorica e popolare. Un avanzare fatto di interruzioni che, al di là dell’apparente e del visibile, fa trasparire il rovescio della trama e, nella complessa genealogia della sopravvivenza, l’immagine perduta riappare furtivamente per poi nuovamente scomparire.

ANIME è stata realizzata in collaborazione con il Kunstmuseum Luzern (CH).

Giulia Piscitelli presenterà la sua pratica artistica in una lectio magistralis che si terra il 24 maggio presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze.

Grazie a Fanni Fetzer, Kunstmuseum Luzern (CH), Giorgio e Anna Fasol, AGIVERONA Collection (Verona), Andrea Viliani, Madre-Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina (Napoli), Giangi Fonti, Galleria Fonti (Napoli), Valeria Bruni, Accademia di Belle Arti, Firenze.

Giulia Piscitelli è nata a Napoli nel 1965. Vive e lavora a Napoli.
Mostre personali selezionate: 2016: Live the Dream, Galleria Fonti, Napoli; 2015; Wide Rule, Kayne Griffin Corcoran, Los Angeles CA. 2013: Intermedium, Museo MADRE, Napoli; Sim Sala Bim, Galleria Fonti, Napoli. 2011: Contested Zones, CUBITT Gallery, Londra; Rischi minori, Fondazione Giuliani, Roma. 2010 Beige, Fondazione Morra Greco, Napoli; 2009 Protocollo, Galleria Fonti, Napoli. 2008: Ballhaus, RISO Museo d’Arte Contemporanea, Palermo; 2006: Selected video works 1989-2002, Galleria Fonti, Napoli.
Mostre collettive selezionate: 2018: Secret of the Landscape, Frith Street Gallery Londra. 2017: documenta 14, studio 14, Atene. 2016: 16a Quadriennale d'arte, Roma. 2015: Sleepless, 21er Haus, Vienna. 2014: Italy in SongEun, SongEun Art and Cultural Foundation, Seoul. 2013: La Materia di un Sogno, Collezione Paolo Brodbeck, Fondazione Brodbeck, Catania. 2012: Sõida tasa üle silla (Ride gently over the bridge), Galerii Noorus, Tartu (EST). 2011: 54a Mostra Internazionale d'Arte di Venezia. 2010: Strange Comfort (Afforded by the profession), Kunsthalle Basel, Basilea. 2009: Barock, Museo MADRE, Napoli; Historias, cuentos y amnesias, La Casa Encendida, Madrid. 2008: When things cast no shadow-5a Berlin Biennial for Contemporary Art, Berlino; Dai tempo al tempo, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Guarente d’Alba (CN); 50 Lune di Saturno, T2 Torino Triennale, Torino; Video Report Italia 2006.07, Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Monfalcone. 2007: Vesuvius, Moderna Museet, Stoccolma.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram