OpenWork, a focus on painting: Pesce Khete 3075 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
22/06/2019
L'Adidas ha annunciato una capsule collection omaggio a Keith Haring
21/06/2019
La scuola di Twin Peaks verrà demolita a luglio
21/06/2019
Valentino Catricalà è il direttore della sezione arte di Maker Faire Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SENZABAGNO ​ Via Silvio Spaventa 26 Pescara

Pescara - dal 13 al 15 giugno 2019

OpenWork, a focus on painting: Pesce Khete

OpenWork, a focus on painting: Pesce Khete
SENZABAGNO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Silvio Spaventa 26
+39 389-5968138
camerlengosimone@yahoo.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Settimo ed ultimo appuntamento del progetto "OPEN WORK, a focus on painting", idea di Simone Camerlengo e Francesco Alberico
orario: ore 10-13 e 15-19
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 13 giugno 2019. ore 16.00
curatori: Cecilia Canziani
autori: Pesce Khete
genere: arte contemporanea, incontro - conferenza, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Pesce Khete in conversation with Cecilia Canziani.

Primo Giorno: Lo spazio è aperto al pubblico negli orari indicati. Per partecipare, fruire, conoscere ed interagire da vicino con l'artista ed il processo creativo.

Secondo giorno: Lo spazio è aperto al pubblico negli orari indicati. Alle ore 18.30 ci sarà il momento TALK fra artista e curatore.

Terzo giorno: Lo spazio è aperto al pubblico su appuntamento.

Pesce Khete è nato a Roma nel 1980 si è diplomato in “Animazione Multimediale” presso lo IED Istituto Europeo di Design di Roma. Il suo lavoro, incentrato da anni su pittura, disegno e fotografia, è stato esposto in Italia e all’estero in diversi spazi e istituzioni quali, Biennale di Praga (Praga, Repubblica Ceca), Biennale di Salonicco (Salonicco, Grecia), American Academy (Roma), Barriera (Torino), Fondazione per l’Arte (Roma), VOLTA NY (New York, Stati Uniti) e Drawing Now! (Parigi, Francia) con dei progetti personali, , Museo Ciac (Genazzano, Roma), Museo GAMUD (Udine), Museo MARCA (Catanzaro), Ex Monastero dei Benedettini (Catania), Centro Cultural Ramón Alonso Luzzy (Cartagena, Spagna), Greenhouse (Berlino, Germania), Ex Fabbrica Orobia (Milano), MARS (Milano).
Tra le altre mostre presso gallerie si ricordano Ex-Elettrofonica (Roma), The Flat-Massimo Carasi (Milano), Ceri Hand (Liverpool, Regno Unito), Van der Stegen (Parigi, Francia), Localedue e GAFF di Fabio Farnè (Bologna, Milano), Car Projects / Car Drde (Bologna), Isabel Hurley (Malaga, Spagna), Magda Bellotti Gallery (Madrid, Spagna). Nel 2017 è stato selezionato per la rassegna “Deposito d’arte italiana presente” presso Artissima (Torino).
Negli anni è stato in residenza presso “DIOGENE Bivaccourbano (Torino), “CARS” (Omegna, VB), “Painting Detours” (Nogaredo al Torre, Udine), “Studio36” presso Spike Island (Bristol, Regno Unito), Fondazione Lac o Le Mon (San Cesario, Lecce).





Cecilia Canziani è una curatrice indipendente. Il suo lavoro si concentra sulla pratica artistica contemporanea, la scrittura e la didattica della cultura visiva contemporanea. Insieme a Chiara Camoni sta sviluppando il ciclo di seminari La giusta misura, avviato con Le Murate Arte Contemporanea a Firenze. Mostre recenti: Autoritratti. Chiara Camoni, Bettina Buck, Le Murate, Firenze; Shape, Color, Sound and Smell. Adelaide Cioni. Guy Mees, P420, Bologna. Ha insegnato presso l’Accademia di Belle Arti de l’Aquila, insegna presso l’Università di Roma Tor Vergata, e la American University in Rome. E’ co-fondatrice del progetto editoriale di libri d’artista per l’infanzia les cerises.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram