Sergio Dangelo - Pittore estatico 3060 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/01/2019
David Bowie è stato nominato dal pubblico del Regno Unito il più grande entertainer del XX secolo
19/01/2019
L’Urlo di Munch in bianco e nero, arriva a Londra
18/01/2019
Daniel Pennac non è gradito a Empoli: polemica per l'invito dello scrittore francese che difese Cesare Battisti
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva ORATORIO DELLA MADONNA DELLE GRAZIE ​ Borgo di Vigoleno Vernasca 29010

Vernasca (PC) - dal 24 settembre al 31 ottobre 2005

Sergio Dangelo - Pittore estatico

Sergio Dangelo - Pittore estatico

 [Vedi la foto originale]
ORATORIO DELLA MADONNA DELLE GRAZIE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Borgo Di Vigoleno (29010)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

opere dell’artista milanese appartenenti in gran parte alla produzione degli anni cinquanta, anche se il percorso prosegue con opere più recenti
orario: Venerdì, Sabato, Domenica 15-18. Domenica mattina su appuntamento
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 24 settembre 2005. ore 18
curatori: Alberto Mattia Martini
autori: Sergio Dangelo
patrocini: Comune di Vernasca, Provincia di Piacenza, Regione Emilia-Romagna, Musei Piacentini, Associazione Castelli del Ducato
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Sabato 24 settembre si inaugura presso il Borgo Medievale di Vigoleno, paese della provincia di Piacenza, la mostra dell’artista Sergio Dangelo, in collaborazione con la Galleria Mazzoni di Piacenza.

L’antico Borgo medioevale di Vigoleno, che nel settembre 2002 è stato certificato come uno dei “Borghi più belli d’Italia”, nei secoli ha mantenuto la sua struttura architettonica - storica originale, conservando anche un’importante ricchezza di reperti e testimonianze delle origini.
In prossimità delle mura orientali si trova la Pieve di San Giorgio, risalente al XII secolo, uno degli esempi di architettura romanica sacra più importanti del piacentino, con alcune sculture e decorazioni di chiara scuola Antelamica.

L’esposizione della mostra si delinea all’interno dello Oratorio della Madonna delle Grazie, splendido edificio del primo seicento, diventato pubblico dopo essere stato Cappella Gentilizia dei Conti Scotti. L’evento è un’occasione importante per poter vedere esposte opere dell’artista milanese appartenenti in gran parte alla produzione degli anni cinquanta, anche se il percorso prosegue con opere più recenti.
Sergio Dangelo nato nel 1932 a Milano, autore di una pittura segnico-gestuale fortemente innovativa, è protagonista sulla scena artistica milanese dagli anni Cinquanta. Nel 1951 ha fondato, insieme a Enrico Baj e Joe Colombo, il Movimento dell’Arte Nucleare, creando e promuovendo contatti con gruppi europei di ambito informale o legati all’automatismo surrealista quali Cobra, il Gruppo Surrealista Rivoluzionario e il Movimento Internazionale per un Bauhaus Immaginista. I dipinti di Dangelo sono costituiti da tessiture e grafie sottili e raffinate e risentono fra l’altro della scrittura giapponese e delle bianche calligrafie di Tobey.
Nel 1954 ha promosso gli Incontri Internazionali di artisti liberi e dal 1955 al 1958 la rivista “Il gesto”.
Sergio Dangelo, che ha esposto per la prima volta nel 1951 (Galleria San Fedele, Milano), da allora ha allestito 407 personali e partecipato a 1436 collettive nel mondo. La sua bibliografia allinea 134 pubblicazioni conosciute. È stato invitato alle Biennali di San Paolo, di Parigi e di Venezia (sei edizioni, con sala personale nel 1966).
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram