Moshekwa Langa 3078 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/06/2019
Sull’isola di Than Hussein Clark con Catherine David. Talk da KURA
20/06/2019
Le proiezioni sui monumenti di Londra per promuovere il nuovo album di Thom Yorke
20/06/2019
La pistola con cui si uccise Vincent van Gogh è stata venduta all'asta
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO ​ Via Guido Reni 4a Roma 00196

Roma - dal 7 ottobre 2005 all'otto gennaio 2006

Moshekwa Langa
[leggi la recensione]

Moshekwa Langa
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
MAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Guido Reni 4a (00196)
+39 0639967350 , +39 0632101829 (fax)
info@fondazionemaxxi.it
www.fondazionemaxxi.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra comprende un’ampia selezione di opere recenti realizzate dall’artista di origini sudafricane e attivo in Olanda dal 1996, con tecniche differenti
orario: 11–19, chiuso il lunedì
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 7 ottobre 2005. ore 19
editore: ELECTA
ufficio stampa: INTESA & C.P., ELECTA
curatori: Paolo Colombo
autori: Moshekwa Langa
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Il Ministro Rocco Buttiglione e il Direttore generale della DARC Pio Baldi inaugurano, venerdì 7 ottobre 2005 al MAXXI, la prima mostra personale italiana di Moshekwa Langa, curata da Paolo Colombo.

La mostra comprende un’ampia selezione di opere recenti realizzate dall’artista di origini sudafricane e attivo in Olanda dal 1996, con tecniche differenti: pittura, collage, disegno e video, che affrontano il tema dell’identità culturale e delle relazioni tra le differenti culture presenti nella società europea contemporanea.

Nato in Sudafrica nel 1975, Moshekwa Langa si è trasferto in Europa nel 1996, quando il governo di Nelson Mandela era all’apice della sua popolarità. Quest’esilio post-apartheid, insieme con la sua educazione nella prima scuola steineriana integrata del paese, lo hanno situato nella non invidiabile posizione dell’outsider, non riconducibile a una visione idealizzata e politicamente corretta del mondo post-coloniale, né alla koiné artistica europea, suo continente d’elezione.
L’arte di Moshekwa Langa ha una qualità molto vicina al “flusso di coscienza” joyciano e all’automatismo surrealista: una stratificazione di immagini e testi apparentemente incongrua che suggerisce un’intensa vita interiore e una psicologia esplosiva. Le svariate tecniche impiegate da Langa (pittura, disegno, installazione, fotografia, collage, video), di mostra in mostra, vengono rielaborate, contrapposte e assemblate in temi di risonanza personale, sia che provengano dalla cultura popolare, dalla letteratura, dalla storia dell’arte, sia che alludano a ricordi e alla memoria personale dell’artista o alla sua condizione di intellettuale africano trapiantato in Europa.
Nelle sue opere, Langa tesse un complesso tessuto di associazioni e di emozioni che si distaccano dalla chiarezza e durezza dell’arte contemporanea del nord Europa (attualmente Langa vive a Amsterdam), per riproporre in chiave auto ironica i più attuali ed emergenti interrogativi sulla condizione umana, con articolate allusioni alla fragilità umana, alla sua interiorità e al suo inconscio.
Attraverso quadri, disegni e video, la mostra di Langa declinerà pressanti questioni relative all’identità culturale e alla memoria individuale nel mondo contraddittorio, complesso e vitale di oggi. In questo senso si inserisce perfettamente nella filosofia del MAXXI e delle sue mostre di arte visiva, che tradizionalmente esplorano la condizione dell’individuo e del consenso umano nel mondo di oggi.

Catalogo Electa, collana “Opera DARC”
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram