Maurizio Bolognini - CIM 3071 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/11/2018
#MyRavenna. Be inspired: un video contest per raccontare la città
19/11/2018
Leda e il cigno, a luci rosse. Una nuova pittura parietale emerge dagli scavi di Pompei
19/11/2018
50mila fuochi d'artificio sul cielo di Firenze. La performance pirotecnica dell'artista cinese Cai Guo-Qiang
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PIAZZA RE ENZO ​ Piazza Re Enzo Bologna 40124

Bologna - dal 27 al 30 gennaio 2006

Maurizio Bolognini - CIM

Maurizio Bolognini - CIM
PIAZZA RE ENZO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Re Enzo (40124)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

L'installazione interattiva CIM (Collective Intelligence Machine), costituita da computer programmati per produrre immagini casuali, telefoni cellulari, videoproiettori, viene oggi presentata nello spazio urbano, nel centro di Bologna
orario: 19.30_1.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 27 gennaio 2006. ore 19.30
autori: Maurizio Bolognini
genere: arte contemporanea, personale
email: info@neoncampobase.com
web: www.bolognini.org

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa

from bar la linea piazza re enzo > to fabrica features via rizzoli 8


Maurizio Bolognini è stato tra i primi a occuparsi di tecnologie digitali, dividendosi tra il suo lavoro di artista e l'impegno sul versante della democrazia elettronica e delle tecniche di comunicazione di rete.
L'installazione interattiva CIM (Collective Intelligence Machine), costituita da computer programmati per produrre immagini casuali, telefoni cellulari, videoproiettori, viene oggi presentata nello spazio urbano, nel centro di Bologna.
Grazie alla rete telefonica l'installazione consente di interferire con il funzionamento altrimenti imprevedibile delle macchine, facendo evolvere le immagini a seconda degli input ricevuti dal sistema al quale il pubblico può inviare SMS secondo un modello di comunicazione asincrona simile a quelli usati in applicazioni di democrazia elettronica.
La collaborazione di Maurizio Bolognini con neon risale al 1997, quando furono presentati i suoi Computer sigillati, proseguendo con la mostra Raptus, nel 2000 e con CIM 3 del 2004. Da allora queste macchine programmate sono state esposte in numerose gallerie, private e pubbliche: tra le installazioni realizzate negli ultimi mesi ricordiamo quelle al Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce, Genova (a cura di Sandra Solimano), al Museo del Sannio, Benevento (a cura di Mario Costa), alla Fondazione Ragghianti, Lucca (a cura di Vittorio Fagone), al Williamsburg Art & Historical Center, New York (a cura di Enrico Pedrini), alla Liste di Basilea e al Centro d'Arte Contemporanea del Canton Ticino, Bellinzona (a cura di Mario Casanova), al Museo Laboratorio di Arte Contemporanea, Roma (a cura di Simonetta Lux e Domenico Scudero), al PAN di Napoli (a cura di Gino Gianuizzi).


>per modificare il disegno tracciato dalla macchina inviare un SMS al numero 340 9299425 contenente nuovi parametri (4 numeri compresi fra 1 e 99)
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram