Lawrence Ferlinghetti - Il lume non spento 3079 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
23/05/2019
I capolavori degli Uffizi, raccontati dalle voci degli attori
23/05/2019
Banksy è stato allontanato dai vigili mentre "esponeva" senza autorizzazione a Venezia
23/05/2019
Il Codice Atlantico di Leonardo da Vinci sul tuo smartphone, grazie all’app
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CAMEC - CENTRO ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA ​ Piazza Cesare Battisti 1 La Spezia 19121

La Spezia - dal 15 settembre al 15 ottobre 2006

Lawrence Ferlinghetti - Il lume non spento

Lawrence Ferlinghetti - Il lume non spento

 [Vedi la foto originale]
CAMEC - CENTRO ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Cesare Battisti 1 (19121)
+39 0187734593 , +39 0187256773 (fax)
camec@comune.sp.it
www.camec.spezianet.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Mostra dedicata al poliedrico artista Lawrence Ferlinghetti che ha tratteggiato, nel suo personalissimo e inimitabile modo, un vero ritratto del Novecento, delle sue passioni e contraddizioni, con anticonformismo, rabbia, tenerezza e libertà
orario: da martedì a sabato 10-13 e 15-19, domenica 11-19, chiuso lunedì
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: € 6,00 intero, € 4,00 ridotto, € 3,00 ridotto speciale e scuole (unico biglietto che permette l’ingresso anche alla mostra Fausto Melotti - Consonanze e alla collezione permanente)
vernissage: 15 settembre 2006. ore 19.30
editore: GLI ORI
ufficio stampa: CSC SIGMA
curatori: Bruno Corà
autori: Lawrence Ferlinghetti
patrocini: Provincia della Spezia
genere: altro

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Mostra – omaggio a Lawrence Ferlinghetti, in occasione del conferimento del cinquantatreesimo Premio "LericiPea". Organizzata da Pia Spagiari Benifei, presidente del Premio "LericiPea" anno 2006 che insieme a Massimo Bacigalupo, curatore del volume di poesie che dà il titolo alla mostra, ha selezionato opere e testi, realizzata dall’Associazione LericiPea in collaborazione con l’Archivio "F. Conz" di Verona, l’esposizione vede la supervisione scientifica di Bruno Corà, direttore artistico del CAMeC, che ha curato l’allestimento del cospicuo corpus di opere pittoriche, grafiche e fotografiche. La mostra ospita, accanto alle opere, una selezione di testi poetici che studiatamente accompagnano i testi iconici in un calibrato contrappunto visivo. Nella produzione del poeta-pittore, coraggiosa guida della Beat Generation, esponente di spicco di Fluxus e della Poesia Concreta, "all’autobiografia si mescola l’eterna realtà dell’umano e del sociale: alla bandiera americana ricoperta d’insetti, svilito segno di una limitata democrazia e alla"Nike di Samotracia", emblema della liberazione e dell’eternità dell’arte, si affianca la barca d’amore a cui si sovrappone quella degli esuli dispersi" (Pia Spagiari). "Poeta, romanziere, drammaturgo, libraio, editore (fondatore della City Lights Book Shop, punto di riferimento della comunità che diede vita alla San Francisco Poetry Renaissance) e non ultimo pittore di successo, Ferlinghetti ha tratteggiato, nel suo personalissimo e inimitabile modo, un vero ritratto del Novecento, delle sue passioni e contraddizioni, con anticonformismo, rabbia, tenerezza e libertà." (Silvia Baglioni).
In occasione dell’inaugurazione le terrazze del CAMeC ospitano un’inedita performance dello stesso Ferlinghetti, seguita da un recital di Fabio Ferrari e degli "inter Nos".
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram