Arte italiana 1968–2007 Pittura 3077 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PALAZZO REALE ​ Piazza Del Duomo 12 Milano 20122

Milano - dal 12 luglio all'undici novembre 2007

Arte italiana 1968–2007 Pittura
[leggi la recensione]

Arte italiana 1968–2007 Pittura
[leggi la recensione]
Wainer Vaccari
 [Vedi la foto originale]
PALAZZO REALE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Del Duomo 12 (20122)
+39 02875672
www.comune.milano.it/palazzoreale/
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

“L’altra faccia” della storia dell’arte di questi ultimi decenni
orario: lunedì dalle ore 14:30 alle ore 19:30; martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle ore 9:30 alle ore 19:30; giovedì dalle ore 9:30 alle ore 22:30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: intero: 9 euro; ridotto: 7 euro
vernissage: 12 luglio 2007. ore 19.30 su invito
editore: SKIRA
ufficio stampa: CLP
curatori: Maurizio Sciaccaluga
autori: Valerio Adami, Sonia Alvarez, Alberto Andreis, Agostino Arrivabene, Gabriele Arruzzo, Gianfranco Asveri, Enrico Baj, Andrea Barin, Giuseppe Bartolini, Sigfrido Bartolini, Ubaldo Bartolini, Massimo Barzagli, Davide Benati, Manfredi Beninati, Matteo Bergamasco, Luino Bernardino, Giuseppe Biagi, Alighiero Boetti, Lorenzo Bonechi, Gianfranco Bonetti, Dino Boschi, Maurizio Bottoni, Simona Bramati, Bros Bros, Sandra Brunetti, Bucella, Raffaele Bueno, Aurelio Bulzatti, Alessandro Busci, Lorenzo Cardi, Gaetano Carotenuto, Bruno Caruso, Antonio Caselli, Alberto Castelli, Rodolfo Ceccotti, Giorgio Ceccotti, Manuele Cerutti, Pierluca Cetera, Sandro Chia, Andrea Chiesi, Marco Cingolani, Fabrizio Clerici, Roberto Coda Zabetta, Enrico Colombotto Rosso, Gianluca Corona, Carlo Costa, Leonardo Cremonini, Caterina Crepax, Luca Crocicchi, Enzo Cucchi, Vanni Cuoghi, Valentina D'Amaro, Silvano D'Ambrosio, Bruno D'Arcevia, Erico D'Assia, Aldo Damioli, Gino De Dominicis, Leonida De Filippi, Francesco De Grandi, Nicola de Maria, Giorgio DeChirico, Gianni Dessì, Andrea Di Marco, Fulvio Di Piazza, Stefano Di Stasio, Luigi Doni, Mario Donizetti, Renzo Dotti, Giuseppe Ducrot, Franco Dugo, Giulio Durini, Paolo Fabiani, Stefania Fabrizi, Mario Fallani, Mario Fani, Carlo Ferrari, Gianfranco Ferroni, Tano Festa, Paolo Fiorentino, Giusetta Fioroni, Roberto Floreani, Gustavo Foppiani, Letizia Fornasieri, Franco Francese, Giovanni Frangi, Luigi Frappi, Greta Frau, Lino Frongia, Omar Galliani, Daniele Galliano, Paola Gandolfi, Gionata Gesi, Massimo Giannoni, Alberto Gianquinto, Girardi, Domenico Gnoli, Eloisa Gobbo, Giovanni Gromo, Carlo Guarienti, Piero Guccione, Giuseppe Guerreschi, Federico Guida, Renato Guttuso, Roberto Innocenti, Pippo Isgrò, Giovanni Iudice, Benito Jacovitti, Marcello Jori, Giovanni La Cognata, Silvio Lacasella, Ligas, Enrico Lombardi, Nino Longobard, Sandro Luporini, Salvatore Mangione, Mannocci, Adelchi Mantovani, Riccardo Mantovani, Margherita Manzelli, Giuseppe Maraniello, Gabriella Marazzi, Elvio Marchionni, Carlo Maria Mariani, Salvatore Marrone, Andrea Martinelli, Florencia Martinez, Filippo Martinez, Livio Marzot, Titina Maselli, Paolo Masi, Stefania Massaccesi, Matteo Massagrande, Carlo Mattioli, Lorenzo Mattotti, Ottavio Mazzonis, Francesco Michielin, Giuseppe Modica, Aldo Mondino, Gian Marco Montesano, Mattia Moreni, Angelo Mosca, Stefano Mosena, Barbara Nahmad, Nicola Nannini, Marco Neri, Davide Nido, Rocco Normanno, Gianfranco Notargiacomo, Vincenzo Nucci, Giorgio Ortona, Angelo Ossola, Mimmo Paladino, Angelo Palazzini, Alessandro Papetti, Romano Parmeggiani, Andrea Pazienza, Tullio Pericoli, Marco Petrus, Luca Pignatelli, Cristiano Pintaldi, Ferenc Pinter, Franco Piruca, Vettor Pisani, Piero Pizzi Cannella, Karl Plattner, Geo Poletti, Franco Polizzi, Gaetano Pompa, Hugo Pratt, Pierluigi Pusole, Olga Carol Rama, Massimo Rao, Franco Rasma, Antonio Recalcati, Mauro Reggio, Giuseppe Restano, Lithian Ricci, Enrico Robusti, Piero Ruggeri, Pasquale Russo Maresca, Nicola Samorì, Franco Sarnari, Sergio Saroni, Alberto Savinio, Livio Scarpella, Vilmore Schenardi, Mario Schifano, Luigi Serafini, Serse Serse, Gianluca Sgherri, Bernardo Siciliano, Sandro Somarè, Giacomo Spadari, Tino Stefanoni, Alberto Sughi, Emilio Tadini, Giovanni Testori, Riccardo Tommasi Ferrono, Giorgio Tonelli, Vito Tongiani, Lorenzo Tornabuoni, Wainer Vaccari, Paolo Vallorz, Giuseppe Veneziano, Luciano Ventrone, Alessandro Verdi, Nicola Verlato, Dany Vescovi, Renzo Vespignani, Piero Vignozzi, Giancarlo Vitali, Velasco Vitali, Wolfango, Bruno Zanichelli, Andrea Zucchi
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Un’appassionata e alternativa ricostruzione della pittura in Italia negli ultimi quarant’anni, questo è quanto si propone la mostra “ARTE ITALIANA 1968 – 2007 PITTURA”, ideata da Vittorio Sgarbi, curata da Maurizio Sciaccaluga, in programma a Milano, a Palazzo Reale, dal 13 luglio all’11 novembre 2007.

Promossa dal Comune di Milano – Assessorato alla Cultura e realizzata da Artematica, la mostra riunisce, decennio per decennio, il meglio che la pittura italiana ha saputo esprimere in quest’ultimo mezzo secolo, dalla data-simbolo del 1968 fino alle esperienze più recenti.

Spartiacque non solo politico ma anche culturale ed estetico, il 1968 rappresenta il simbolo del crollo delle ideologie, ma anche delle idee unanimamente condivise circa il senso del bello in arte e la rottura dei codici espressivi.

«Quella che i quadri di questa mostra raccontano - afferma Maurizio Sciaccaluga - è “l’altra faccia” della storia dell’arte di questi ultimi decenni: una storia diversa, alternativa a quella che ci è stata spacciata per decenni come l’unica possibile dal conformismo dilagante dei musei e delle manifestazioni internazionali, dove i nomi che si rincorrono sono sempre quelli dei “soliti noti” e dove la buona pittura è quasi sempre bandita, in favore di modeste ideuzze pubblicitarie e provocazioni da quattro soldi».

La mostra rivisita e ripropone quattro decenni di pittura italiana secondo nuovi punti di vista. A metà strada tra il museo, la quadreria secentesca e la raccolta privata dei numerosi collezionisti contemporanei che in questi anni hanno permesso a molti degli artisti presenti di continuare a produrre e a creare, l’esposizione raccoglie oltre cento opere di diversa dimensione, per rappresentare, decennio per decennio, l’evoluzione del gusto e la crescita di una tradizione, quella della pittura italiana, che fino al Futurismo e a Valori Plastici il mondo ha guardato con entusiasmo e ammirazione.







Nelle sale di Palazzo Reale si potranno ammirare quadri degli artisti che hanno segnato la storia artistica italiana ed europea, da Domenico Gnoli, a Renato Guttuso, a Piero Guccione, a Valerio Adami, a Gianfranco Ferroni, ma anche di artisti meno conosciuti e spesso sottovalutati, a torto, dalla critica, come Adelchi Mantovani, Gustavo Foppiani, Lorenzo Tornabuoni, Giancarlo Vitali, pittori che hanno lavorato quasi clandestinamente, per anni, dipingendo, creando mondi e quadri leggendari, amati appassionatamente da ristretti gruppi di critici, di letterati e collezionisti.

Attraverso alcuni grandi quadri-simbolo che rappresentano i punti culminanti della pittura italiana, ma anche attraverso moltissime opere di piccole e medie dimensioni, riunite insieme in spettacolari quadrerie a testimoniare l’humus culturale e lo “spirito” estetico dei periodi presi in considerazione, sarà così possibile ripercorrere il succedersi dei grandi movimenti che si sono avvicendati dalla fine degli anni Sessanta a oggi; dalla Pop Art italiana, all’Anacronismo, alla Transavanguardia, per procedere con i Nuovi Nuovi, i Medialisti, l’Officina Milanese, la scuola torinese e la rinascita della nuova pittura tra gli anni Novanta e il Nuovo Millennio.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram