Animal Cracking Art 3087 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/05/2019
Il viaggio di Arca Collective inizia dalla sede di Fondazione Romaeuropa
25/05/2019
Leica celebra il centenario Bauhaus con una fotocamera da collezione
25/05/2019
Massimo Osanna riconfermato alla guida del Parco Archeologico di Pompei
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CHIOSTRO DEL BRAMANTE ​ Arco Della Pace 5 Roma 00186

Roma - dal 19 giugno al 29 luglio 2007

Animal Cracking Art

Animal Cracking Art
CHIOSTRO DEL BRAMANTE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Arco Della Pace 5 (00186)
+39 0668809035 , +39 0668213516 (fax), +39 0668809018
info@chiostrodelbramante.it
www.chiostrodelbramante.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Per l’esposizione sono state realizzate oltre 100 opere eseguite sia collettivamente dal gruppo sia individualmente dai suoi partecipanti (Omar Ronda, William Sweetlove, Renzo Nucera, Marco Veronese, Alex Angi, Carlo Pizzetti, Kikko)
orario: tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00 (la biglietteria chiude un’ora prima)
Lunedì chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: €. 5,00
vernissage: 19 giugno 2007. ore 18
catalogo: a cura di Martina Corgnati
editore: MAZZOTTA
autori: Alex Angi, Cracking Art Group, Kikko, Renzo Nucera, Carlo Pizzetti, Omar Ronda, William Sweetlove, Marco Veronese
patrocini: Comune di Roma-Assessorato alle Politiche Culturali
genere: arte contemporanea, arte etnica

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Il Chiostro del Bramante, in collaborazione con la Fondazione Antonio Mazzotta, presenta dal 20 giugno al 29 luglio l’originale mostra “Animal Cracking Art”.

Per l’esposizione sono state realizzate oltre 100 opere eseguite sia collettivamente dal gruppo sia individualmente dai suoi partecipanti (Omar Ronda, William Sweetlove, Renzo Nucera, Marco Veronese, Alex Angi, Carlo Pizzetti, Kikko); la maggior parte delle opere in mostra sono naturalmente tutte in plastica, il materiale su cui il gruppo ha fondato la propria poetica, deducendone anche il nome; il cracking è infatti il processo tecnologico che trasforma la sostanza organica in sintetica, quindi il petrolio in plastica. Un materiale ambiguo, né buono né cattivo, il più inquinante del pianeta ma suscettibile anche di prestarsi a un uso buono come quello che ne fanno i Crackers, sostenitori della plastica riciclata…dipende insomma dall’uso che se ne fa.

Gli esponenti della Cracking Art mirano a recuperarla, a sottrarla al ciclo del rifiuto, dello scarto, della distruzione tossica e devastante dell’ambiente per creare con essa opere e installazioni connotate da una nuova sensibilità nei confronti della natura.

Per questa occasione verrà presentata per la prima volta nei bellissimi spazi cinquecenteschi del Chiostro del Bramante la spettacolare installazione denominata “Lacrime di coccodrillo”; più di trenta coccodrilli accoglieranno nel cortile del Chiostro il visitatore guidandolo all’interno della mostra dove le sale sono dedicate alle singole personalità del gruppo. Fanno eccezione le due sale principali dove a far da protagonista sono una collettiva del gruppo e una grande installazione denominata “Simbiosi” dove 250 gabbiani verdi condurranno con il loro canto il visitatore al termine della mostra.

Accompagnerà la mostra il catalogo “Cracking Art. Nascita di un’avanguardia” a cura di Martina Corgnati.

Nei mesi di settembre-novembre 2007 la Cracking Art verrà ospitata negli spazi milanesi della Fondazione Antonio Mazzotta, con una grande mostra antologica accompagnata da una serie di eventi collaterali che coinvolgeranno tutta la città. In questa occasione verrà realizzato un nuovo volume sul gruppo , a conferma della ormai consolidata collaborazione con la Casa Editrice Gabriele Mazzotta. Per informazioni www.mazzotta.it

Ulteriori notizie e immagini sul sito www.cracking art.com
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram