Paolo Blendinger 3102 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SPAZIO D'ARTE STELLANOVE ​ Via Stella 9 Mendrisio 6850

Mendrisio - dal 17 giugno al 21 luglio 2007

Paolo Blendinger

Paolo Blendinger
SPAZIO D'ARTE STELLANOVE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Stella 9 (6850)
+41 793867556
dominiquerondez@bluewin.ch
www.stellanove.ch
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

la fase più recente del lavoro dell'artista, fase imperniata sul ciclo del proprio Diario minimo
biglietti: free admittance
vernissage: 17 giugno 2007. ore 11
autori: Paolo Blendinger
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
"Il disegno, l'architettura razionale dell'immagine, ha alla sua base una linea interrotta dal triangolo, dal cerchio e dal quadrato: è il segno nella sua connotazione arcaica, nel suo stato perenne. Modulato, come l'alfabeto, assurge a scrittura che svolge il racconto, e il racconto nelle arti visive è la forma…" (Paolo Blendinger, 2007)

La personale di Mendrisio, che segue quella tenuta in marzo alla Galleria Arteidea di corso Monforte a Milano, presenta la fase più recente del lavoro dell'artista, fase imperniata sul ciclo del proprio Diario minimo, una scrittura per immagini composta da tavole, che l'artista vuole giornate, che comprendono ognuna 24 - come le ore di un giorno - collages di carte dipinte su cartone telato di piccolissimo formato (cm 9x5). Nella loro variazione continua questi lavori costituiscono, in ultima analisi, la sintesi estrema, sul limite del concetto, delle proprie esperienze artistiche di trent'anni di lavoro.

Si tratta di una sorta di personale manifesto stilistico in divenire, in cui le superfici compositive nella loro diversità e molteplicità, nella loro ordinata accumulazione sulle parti espositive tendono a scandagliare la capacità, la disponibilità percettiva dello spettatore costituendo un flusso continuo che visualizza attraverso l'immagine lo scorrere del tempo anche in mancanza di un segno gestuale. La datazione precisa delle tavole, la loro disposizione allineata in stretto ordine cronologico, sottolineano ulteriormente questo aspetto.

Accanto alle tavole del Diario minimo altre carte, tra cui alcuni Omaggio a Catullo, opere dal Taccuino senese e le Carte violate in cui è proposto il segno dell'artista.


Nota biografica:

Paolo Blendinger nasce ad Agno nel 1954.

Dopo un soggiorno di studio di due anni a Parigi e a Londra, frequenta dal 1975 al 1979 i corsi di Storia dell'Arte all'Università Statale di Firenze sotto la guida di Mina Gregori e Maria Grazia Ciardi Dupré.

Dal 1980 risiede a Torricella.

Membro della Società dei Pittori, Scultori e Architetti Svizzeri dal 1988 al 1997. Ha tenuto personali in Svizzera ed all'estero dal 1975. Sue opere si trovano nelle collezioni dell'Unione di Banche Svizzere, Ticino, del Cantone Ticino ed al centro culturale Seedamm di Pfäffikon/Svitto.

Esposizioni (scelta):

Personale alla Galleria Poma, Morcote 25.IX-26.X.1997 con Emilio Rissone

"Quando l'arte incontra la poesia: 33 artisti per 10 anni della galleria", Galleria l'Incontro, Lugano 27.XI.1997-24.I.1998

"Gli amici di Carlo: omaggio a Carlo Gulminelli", Galleria Del Mese-Fischer, Meisterschwanden 17.IV-16.V.1999

Personale alla Galleria L'Uovo di Luc, Manno 18.XII.2003-25.II.2004

"De signo" personale alla Galleria Arteidea, Milano 8-30.III.2007

"Diario Minimo e altre carte", Stellanove Spazio d'Arte, Mendrisio 17.VI-21.VII.2007
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram