Bojan Sarcevic - Already Vanishing 3098 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MAMBO - MUSEO D'ARTE MODERNA DI BOLOGNA ​ Via Don Giovanni Minzoni 14 Bologna 40121

Bologna - dal primo dicembre 2007 al 3 febbraio 2008

Bojan Sarcevic - Already Vanishing

Bojan Sarcevic - Already Vanishing

 [Vedi la foto originale]
MAMBO - MUSEO D'ARTE MODERNA DI BOLOGNA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Don Giovanni Minzoni 14 (40121)
+39 0516496611 , +39 0516496637 (fax)
info@mambo-bologna.org
www.mambo-bologna.org
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Nelle sue opere Bojan Sarcevic crea forme e situazioni aperte, ambigue, che nascono dall’interazione fra diverse modalità espressive, all’intersezione fra le diverse fasi del processo creativo e dell’esperienza sensibile
orario: martedì - domenica dalle 10 alle 18
giovedì dalle 10 alle 22
lunedì chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 1 dicembre 2007. su invito
editore: SKIRA
curatori: Andrea Viliani
autori: Bojan Šarèeviè
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Nelle sue opere Bojan Šarčević crea forme e situazioni aperte, ambigue, che nascono dall’interazione fra diverse modalità espressive, all’intersezione fra le diverse fasi del processo creativo e dell’esperienza sensibile. Immaginare il mezzo filmico come una ‘scultura’, - come accade in questa mostra che è il capitolo conclusivo di un ciclo di mostre presentate alla galleria BQ di Colonia e al Centre d’Art Contemporain Le Crédac di Ivry – significa conferirgli una presenza fisica e concreta nello spazio espositivo, prospettando una possibilità espressiva liminare sia al film che alla scultura. Delineando nei nuovi white cube del MAMbo un percorso scandito da tre distinti padiglioni, Šarčević costruisce strutture che sono al contempo composizioni scultoree autonome, spazi di proiezione e luoghi in cui si definisce la relazione imprescindibile fra l’intervento artistico e il suo contesto architettonico. In questo sfaldamento dei confini fra entità diverse, materia e struttura sono trasposte in una dimensione narrativa, intangibile e immateriale, mentre la solidità dell’architettura si apre al dinamismo dell’immagine in movimento, al calibrato mutare del suono, del colore, della luce, lo spazio reale si interseca reciprocamente con quello metaforico e bidimensionale dell’immagine proiettata. Nella definizione immutabile dell’edificio del museo si infiltra la natura effimera e transitoria del progetto e dell’esperienza, nell’hic et nunc delle sale espositive prendono corpo scenari sospesi fra invenzione, sensazione e riflessione.

Catalogo MAMbo-Skira: saggi di Caoimhín Mac Giolla Léith, Marcus Steinweg e Andrea Viliani.

Bojan Šarčević (Belgrado, 1974) vive e lavora a Berlino.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram