Giovanna Andreassi - Mind in the Gup 3179 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
PAUSE
DI ATTENZIONE
ALLONS ENFANT/13
IN RICORDO DI MARIO ONOFRI
I GALLERISTI SI RACCONTANO/4
reading room
Exibart.segnala
sondaggio
Il DDL della “Buona Scuola” promette il ritorno della storia dell'arte nelle classi, l'equiparazione dei diplomi di Accademie di Belle Arti e istituti legati ai Beni Culturali alle lauree tradizionali, oltre che l'assunzione di 100mila precari. Che ne pensate?
• Senza un investimento culturale più complessivo possono fare ben poco le ore di storia dell'arte nelle scuole; idem l'occupazione scarsa per chi esce da istituti legati ai Beni Culturali
• Una buona notizia che agirà alla base del futuro dell'arte e della cultura
• Aspettiamo una prossima riforma
• Non cambierà nulla come al solito e per ogni assunto ci sarà un nuovo precario in arrivo
• Le ore di storia dell'arte in alcuni istituti equivalgono alla ricreazione: tanto valeva non reinserirle e far studiare altro
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva IL CERCHIO APERTO - OPEN ROUND ​ Piazza Calderini Garda 37016

Garda (VR) - dal 12 ottobre al 3 novembre 2007

Giovanna Andreassi - Mind in the Gup

Giovanna Andreassi - Mind in the Gup

 [Vedi la foto originale]
IL CERCHIO APERTO - OPEN ROUND
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Calderini (37016)
+39 0457255731
www.cerchioaperto.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Personale di Giovanna Andreassi
prenota il tuo albergo a Garda (VR):
Booking.com
vernissage: 12 ottobre 2007. ore 19
autori: Giovanna Andreassi
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Giovanna e' una pittrice che cerca nelle sue tele di rappresentare l´emozione del momento con un gran taglio biografico. Uno studio che cerca di cogliere l´attimo ruggente della vita, ritrovando una visione introspettiva dell´emozione provata in un determinato momento. La tecnica che lei usa passa dall´utilizzo dei colori acrilici, che permettono un lavoro veloce, all´utilizzo dei colori ad olio che danno piu' calore e sensualità ai suoi lavori.

Ad uno sguardo superficiale i suoi elaborati trasmettono una visione narcisistica del suo operato ma, guardando piu' attentamente l´opera, si puo' intuire che c´e' una coscienziosa ricerca sull´aspetto piu' profondo che riguarda la natura dell´uomo e la pittrice stessa. Il taglio dei suoi soggetti non ricerca uno stile pittorico personale, ma uno studio fatto su determinati tagli fotografici in modo da far trasparire la familiarità dell´emozione.

Con l´utilizzo della pittura Giovanna cerca di portare le fotografie ad una tecnica pittorica fatta di sfocature e di colori ricercati. Con questa tecnica lei ci invita a soffermarci e ad operare una riflessione su queste immagini, che sembrano svanire e ci lasciano il ricordo fugace dell´emozione vissuta. Enrico Rossato
 
trovamostre