I Moderni/The Moderns 3063 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CASTELLO DI RIVOLI - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA ​ Piazza Mafalda Di Savoia Rivoli 10098

Rivoli (TO) - dal 15 aprile al 3 agosto 2003

I Moderni/The Moderns

I Moderni/The Moderns
CASTELLO DI RIVOLI - MUSEO D'ARTE CONTEMPORANEA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Mafalda Di Savoia (10098)
+39 0119565222 , +39 0119565230 (fax)
info@castellodirivoli.org
www.castellodirivoli.org
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La collettiva I Moderni / The Moderns esplora il coinvolgimento di artisti contemporanei di tutto il mondo con i temi del modernismo e della modernità. La mostra comprende sculture, installazioni, proiezioni, dipinti, disegni, e progetti sonori
vernissage: 15 aprile 2003. ore 19
editore: SKIRA
curatori: Carolyn Christov Bakargiev
autori: Haluk Akakçe, Ricci Albenda, Massimo Bartolini, Elisabetta Benassi, Tacita Dean, Tom Friedman, Liam Gillick, Arturo Herrera, Ewan Holloway, Brian Jungen, Jim Lambie, Daria Martin, Julie Mehretu, Jun Nguyen-Hatsushiba, Jorge Pardo, Paul Pfeiffer, Susan Philipsz, John Pilson, Simon Starling, Sarah Sze, Piotr Uklanski, Gary Webb
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La mostra I Moderni presenta sculture, ambienti, dipinti, testi, suono, video e film creati da artisti di tutto il mondo.
Con opere di Haluk Akakçe, Ricci Albenda, Massimo Bartolini, Elisabetta Benassi, Tacita Dean, Tom Friedman, Liam Gillick, Arturo Herrera, Evan Holloway, Brian Jungen, Jim Lambie, Daria Martin, Julie Mehretu, Jun Nguyen-Hatsushiba, Jorge Pardo, Paul Pfeiffer, Susan Philipsz, John Pilson, Simon Starling, Sarah Sze, Piotr Uklanski, Gary Webb, e con una ‘Colonna sonora’ della mostra selezionata da Anthony Huberman comprendente suoni di Kim Cascone, Richard Chartier, Farmersmanual, Bernhard Günter, Testu Inoue, Massimo, Kaffe Matthews, Carsten Nicolai, Tu m’, Carl Michael von Hausswolff and Yasunao Tone, questa è una delle prime esposizioni internazionali a sottolineare i modi in cui gli artisti prendono le distanze da molta arte postmoderna che ha caratterizzato la fine del ventesimo secolo.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram