Shooting Pixels 3081 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/02/2019
Chi è Giorgio Barbero Corsetti, neodirettore del Teatro di Roma – Teatro Nazionale
19/02/2019
David Hockney racconta l’evoluzione delle immagini in un libro illustrato per bambini
19/02/2019
Scalare Machu Picchu con la sedia a rotelle? Da oggi si può, con Wheel the World
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva GALLERIA OVERFOTO ​ Vico San Pietro A Maiella 6 Napoli 80134

Napoli - dal 15 dicembre 2007 al 16 febbraio 2008

Shooting Pixels
[leggi la recensione]

Shooting Pixels
[leggi la recensione]
marco cadioli, Arenae, lambda print, 30x40 cm
 [Vedi la foto originale]
GALLERIA OVERFOTO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Vico San Pietro A Maiella 6 (80134)
+39 08119578345 , +39 08119578345 (fax)
info@overfoto.it
www.overfoto.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Gli spazi fisici della Galleria Overfoto, insieme a quelli virtuali di Second Life, accolgono la collettiva fotografica di Marco Cadioli, Antonello Segretario e Marco Zagaria, dedicata ai luoghi - tutt’altro che materici, ma altrettanto “reali”- del cyberspazio, e ai suoi abitanti.
orario: da martedi' a sabato ore 11-13, mercoledi' e venerdi' anche ore 16-19.
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 15 dicembre 2007. 19.00
curatori: Vito Campanelli, Franceso Quarto, Donatella Saccani
autori: Marco Cadioli, Antonello Segretario, Marco Zagaria
genere: fotografia, arte contemporanea, giovane arte, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Gli spazi fisici della Galleria Overfoto, insieme a quelli virtuali di Second Life, accolgono la mostra dal titolo Shooting Pixels, collettiva fotografica di Marco Cadioli, Antonello Segretario e Marco Zagaria, dedicata ai luoghi - tutt’altro che materici, ma altrettanto “reali”- del cyberspazio, e ai suoi abitanti.
Se è vero che il web è una realtà alternativa, spazio vitale in continuo divenire e nel quale passiamo sempre più tempo – e il fenomeno Second Life ne è la conferma più evidente-, allora la fotografia nel web assume lo stesso valore di impronta diretta e testimonianza di qualcosa che “è stato” così come nella fotografia tradizionale.
E proprio il paesaggio costituisce il filo rosso che lega i lavori dei tre artisti: paesaggio in senso stretto, per l’installazione di Antonello Segretario- veduta a parete intera di una verdeggiante “isola” di Second Life con tanto di espansione all’esterno di prato vero-, ma pure quello “umano” per i due ritratti iperrealisti di Marco Zagaria, o entrambe le cose nel caso dei paesaggi disabitati in bianco e nero, che si alternano a immagini di reportage dal fronte delle guerre virtuali e a ritratti di avatars, per gli scatti di Marco Cadioli.
Tutto comunque non senza espliciti rimandi alla “realtà reale”, in un gioco dialettico di dentro e “dentro-altro” che trova naturale soluzione nell’esposizione in contemporanea negli ambienti tangibili della Galleria e in quelli simulati di Second Life.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram