Lucio Fontana scultore 3092 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva LA GALLERIA NAZIONALE ​ Viale Delle Belle Arti 131 Roma 00196

Roma - dal 16 febbraio all'undici maggio 2008

Lucio Fontana scultore
[leggi la recensione]

Lucio Fontana scultore
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
LA GALLERIA NAZIONALE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Delle Belle Arti 131 (00196)
+39 06322981
gan-amc.uffstampa@beniculturali.it
lagallerianazionale.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

una mostra dedicata alle sculture di Lucio Fontana
orario: mar-dom 8.30-19.30; lun chiuso
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Integrato mostra-museo: € 9,00 - ridotto: € 7,00
vernissage: 16 febbraio 2008. ore 18
editore: ELECTA
curatori: Filippo Trevisani
autori: Lucio Fontana
patrocini: Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per le Province di Brescia, Cremona e Mantova
Soprintendenza alla Galleria nazionale d’arte moderna
genere: arte contemporanea, personale
email: cmichelli@arti.beniculturali.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma ospita, dal 17 febbraio 2008 all’11 maggio 2008, una mostra dedicata alle sculture di Lucio Fontana.

Il progetto, che prende spunto dall’esposizione tenutasi nel Palazzo Ducale di Mantova tra settembre e gennaio 2007, intende rinnovarne il successo e l’interesse. La rassegna, curata da Filippo Trevisani soprintendente per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico per le Province di Brescia, Cremona e Mantova, con la collaborazione di Matilde Amaturo della Soprintendenza alla Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea di Roma, si avvale di un comitato scientifico composto da Enrico Crispolti, critico e storico dell’arte contemporanea, e dalla Fondazione Lucio Fontana

Per introdurre il pubblico nello spirito della mostra, il percorso espositivo procede a ritroso. Nella prima sala il visitatore s’imbatte subito nel Fontana più noto, quello degli anni ’50 e ’60, anche se l’accento è posto sulle opere tridimensionali o in bilico fra il dipinto e il rilievo. Nell’allestimento progettato da Federico Lardera, in questa prima sezione si è scelto di ricostruire, non letteralmente ma come suggestione, la scenografica presentazione che, nella retrospettiva del 1972 nel Palazzo Reale di Milano, Luciano Baldessari aveva realizzato per le inquietanti sfere dei concetti spaziali-nature.

Dopo l’esperienza immersiva dell’Ambiente spaziale a luce nera del 1949, il visitatore attraversa la sezione dei disegni, che tocca tutto l’arco dell’attività dell’artista e nella quale si segnalano gli snodi che legano il ventennio di esordio agli sviluppi successivi. Si retrocede quindi agli inizi della carriera di Fontana: dalle statue dei primi anni ‘30, ai lavori astratti del 1934, alle ceramiche e alle sorprendenti sculture rivestite di tessere musive degli anni ’40, opere tutte nelle quali il linguaggio della tradizione è già declinato in forme atipiche.

Prima di raggiungere la sala monografica di Fontana, che resta allestita nelle sale del museo, il pubblico incontra infine gli artisti che con lui sono stati in più diretto rapporto, entrando in dialettica con la sua arte o subendone l’influsso: Burri, Melotti, Manzoni, Castellani, Bonalumi, Gianni Colombo, Klein, Rotella, rappresentati da opere delle collezioni della Galleria e della Fondazione Fontana.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram