Venezia e il secolo della Biennale. Dipinti vetri e fotografie dalla collezione della Fond... 3092 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PALAZZO DELLA RAGIONE ​ Piazza Delle Erbe Verona 37121

Verona - dal 14 marzo al 29 giugno 2008

Venezia e il secolo della Biennale. Dipinti vetri e fotografie dalla collezione della Fondazione di Venezia
[leggi la recensione]

Venezia e il secolo della Biennale. Dipinti vetri e fotografie dalla collezione della Fondazione di Venezia
[leggi la recensione]
Felice Casorati - L'ASTROLABIO, 1950
 [Vedi la foto originale]
PALAZZO DELLA RAGIONE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Delle Erbe (37121)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra documenta per mezzo di dipinti, vetri e fotografie dalla Collezione della Fondazione di Venezia, il centenario rapporto tra Venezia e la Biennale
orario: martedì - domenica 9.30 – 19.30. Chiuso il lunedì, eccetto il 24 marzo e il 2 giugno 2008
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Intero: 4,00 €
Ridotto: 3,00 € per gruppi di almeno 15 visitatori, maggiori di 65 anni e titolari di apposite convenzioni.
Gratuito: per scuole elementari, medie e superiori,
minori di 18 anni, giornalisti con tesserino, disabili e guide turistiche nell’esercizio della propria attività
vernissage: 14 marzo 2008. ore 18
editore: ALLEMANDI
ufficio stampa: CIVITA GROUP, AD HOC COMMUNICATION ADVISORS
curatori: Enzo di Martino
autori: Umberto Boccioni, Felice Carena, Felice Casorati, Beppe Ciardi, Fortunato Depero, Cagnaccio di San Pietro, Piero Marussig, Tancredi Parmeggiani, Armando Pizzinato, Fabrizio Plessi, Giuseppe Santomaso, Carlo Scarpa, Filippo Tibertelli, Emilio Vedova, Paolo Venini, Tapio Wirkkala
patrocini: Comune di Verona
Fondazione di Venezia
Fondazione Cariverona
Fondazione Domus per l’arte moderna e contemporanea
telefono evento: +39 199199111
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La mostra, allestita presso il Palazzo della Ragione del Comune di Verona, documenta per mezzo di dipinti, vetri e fotografie dalla Collezione della Fondazione di Venezia, il centenario rapporto tra Venezia e la Biennale.


Una storia ricca di avvenimenti artistici, polemiche culturali, mutamenti politici e perfino scandali clamorosi. A partire dalla fondazione, avvenuta nel 1895, del maggior istituto culturale italiano, in grado di coinvolgere ogni due anni oltre 70 Paesi stranieri, passando per il “rumoroso” arrivo nel 1910 dei Futuristi a Venezia, l’opaco periodo tra le due guerre, la clamorosa riapertura nel 1948, l’esplosione della Pop Art americana nel 1964, la contestazione del 1968, il rinnovo statutario del 1973, fino agli eventi dei nostri giorni.

Una storia documentata da una cinquantina di dipinti, tra i quali spiccano opere di Boccioni e i Ciardi, De Pisis e Carena, Casorati e Depero, Cagnaccio di San Pietro e Marussig, Vedova e Santomaso, Pizzinato, Tancredi e Plessi.


Il percorso espositivo comprende anche una trentina di vetri di Murano, acquisiti nello storico padiglione Venezia, tra i quali troviamo, oltre quelli di maestri vetrai leggendari, i nomi di prestigiosi artisti e designers quali Tapio Wirkkala, Carlo Scarpa e Paolo Venini.

La rassegna è introdotta da una selezione di riproduzioni fotografiche dei maggiori protagonisti dell’arte del XX secolo, spesso ritratti al lavoro durante l’allestimento del loro spazio espositivo alla Biennale, scelte dall’archivio del fotografo Graziano Arici e dall’archivio De Maria della Fondazione di Venezia.

La Cassa di Risparmio di Venezia, la cui eredità collezionistica e di promozione della cultura e dell’arte è stata raccolta dalla Fondazione di Venezia, fu uno dei soggetti promotori della manifestazione veneziana che, a cavallo tra Ottocento e Novecento, rivelò spirito di rinnovamento e vitalità a livello europeo e fu capace di tessere contatti con gli artisti più significativi nell'ambiente italiano.

Il Comune di Verona, la Fondazione di Venezia, La Fondazione Cariverona e la Fondazione Domus per l’arte moderna e contemporanea hanno voluto realizzare questa mostra nella città scaligera per rafforzare la collaborazione tra le Fondazioni che operano nel Veneto e per sottolineare l’importanza del Novecento e della contemporaneità in una regione così ricca di testimonianze artistiche del passato.

La mostra, curata da Enzo Di Martino, consente di conoscere un’importante collezione veneta normalmente non accessibile al pubblico e di approfondire le scuole artistiche legate alla Biennale di Venezia, che hanno marcato la storia del secolo scorso.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram